Il Brescia fa il colpo grosso, battendo in trasferta per 2-1 il Cortefranca, vendicando così la sconfitta subita all’andata, al termine di una partita, giocata sotto una pioggia battente, bella ed emotiva in tutti i suoi aspetti, con le biancoblu che hanno fermato l’arsenale offensivo delle franciacortine purtroppo non nella miglior condizione.

Ci vogliono solo sei minuti per le rossoblu a trovare il vantaggio: sugli sviluppi di un corner Cogoli di pugno non libera il pericolo franciacortino, perché sulla palla Valesi è lesta a piazzarla per l’1-0. Passa un solo giro di lancette e il Brescia trova il pari: Brayda, su suggerimento di Brevi, brucia sul tempo Ferrari, e con cross basso serve Massussi che, a porta libera, firma l’1-1. Giungiamo al quarto d’ora e il Cortefranca avrebbe il gol del nuovo sorpasso con il calcio di punizione laterale battuto da Saetti, ma la palla scheggia la parte alta della traversa. Cinque minuti dopo arriva una chiara occasione delle padrone di casa: Picchi, vede libera sulla sinistra Saetti e la serve, permettendo all’attaccante franciacortina di andare verso la porta di Cogoli, ma il suo sinistro finisce alto. Il Brescia ci prova al 22’ con la punizione dal limite di Magri, Ferrari si salva in angolo. Verso la mezz’ora Picchi si porta a tu per tu con Cogoli, con la conclusione che finisce sopra la traversa. Partita densa di emozioni da una parte e dall’altra: al 33’ tiro a giro di Pasquali, Ferrari para, poi è Valesi, qualche istante dopo, a cercare la doppietta personale, ma Cogoli para in due tempi. Al 35 le biancazzurre mettono la freccia del sorpasso: Bocchi trova in verticale Pasquali che si porta a tu per tu con Ferrari, la supera e insacca il pallone in rete. Le ragazze di Lanzetti non ci stanno e al 40’ Picchi scarta Brevi, ma il suo destro è facile per Cogoli.

L’inizio della ripresa è all’insegna di falli ed errori da entrambe le parti, ma è ancora il Brescia ad avere al 60’ l’occasione del possibile 3-1 con Massussi che scavalca Ferrari dalla destra laterale e calcia, ma Gervasi si immola e salva la porta sguarnita, e sulla ribattuta Brayda spara alto il pallone. Al 64’ Asperti brucia sul tempo una distratta Lazzari, arriva in aera e lascia partire un destro sulla quale Cogoli compie una bella parata. Al 72’ si rivedono le Leonesse su un corner dove Dolfini colpisce centralmente la sfera di testa: facile per Ferrari. Le squadre, nei minuti successivi, si allungano, dove si creano numerosi spazi liberi, ma è ancora l’attacco del Cortefranca è spuntato e non trova il piglio giusto per raddrizzare una partita che potrebbe chiuderla il Brescia ad una manciata di minuti dal novantesimo con Zangari, solo che il suo tiro è presa facile per Ferrari. Dopo sei minuti di recupero il Brescia fa l’impresa e espugna il campo della capolista, e neopromossa in Serie C, Cortefranca.

CORTEFRANCA: Ferrari, Leali, Gervasi, Valtulini, Fenaroli, Valesi (78’ Tavelli), Mottinelli (45’ Giudici), Freddi (94’ Macchi), Saetti (85’ Beltrami), Picchi, Asperti. A disp: Belotti, Lavezzi, Sandrini, Muraro. All: Lanzetti.

BRESCIA CF: Cogoli, Belussi, Lazzari, Bocchi, Dolfini, Brevi, Brayda, Magri (80’ Ferrari), Pasquali (71’ Zangari), Farina, Massussi (63’ Fumagalli). A disp: Cancarini, Inverardi, Guerini, Citaristi. All: Treccani (squalificato, in panchina Valnegri).

ARBITRO: Lombardi di Brescia.

MARCATRICI: 6’ Valesi (COR), 8’ Massussi (BRE), 35’ Pasquali (BRE).

AMMONITE: Fenaroli (COR), Freddi (COR), Gervasi (COR), Magri (BRE), Brayda (BRE).

Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek (che è attualmente in corso), un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa. Oltre a questo ho come hobby leggere libri e i balli latinoamericani.