Termina zero a zero la gara tra Crema 1908 e Cesano Idrostar Women, dopo una partita giocata a viso aperto da entrambe le squadre che danno l’impressione di poter fare male in qualunque momento.

Le padrone di casa hanno al 14′ una grande occasione con Mocci che. da buona posizione, spara alto.
Cesano cerca di imporre il ritmo alla gara, ma il Crema cerca di sfruttare le ripartenze difendendo con ordine. Le gialloblù vicine al vantaggio al 28′, quando Ponti, sugli sviluppi di un angolo, calcia a botta sicura dal dischetto, ma Uggè para. Sul ribaltamento di fronte De Nardi si invola verso la porta ma Palacino la anticipa e sventa il pericolo. A sette minuti dal riposo punizione di Tassi che sfiora l’incrocio.

Le cremine ci credono di più nella ripresa hanno tante occasioni per portarsi a casa il bottino pieno: al 70′ colpo di testa di De Nardi che sfiora il palo con Palacino immobile. Otto minuti dopo punizione insidiosa di Del Miglio ma la numero uno gialloblù si disimpegna ancora bene. Ad un minuto dalla fine ci prova Grossi da fuori area, e nuovamente Palacino, con una grande parata, decide di dare a Crema e Cesano un punto a testa.

Le bianconere di Elena Calderola, con questo pareggio, restano all’undicesimo posto del girone lombardo di Eccellenza con tre punti.

Nel prossimo turno il Crema riceverà il Sedriano che ha battuto la Polisportiva Oratorio 2B per 2-0.

CESANO IDROSTAR WOMEN: Palacino, Garavaglia, Iannelli (63′ Ciampanelli), Pittelli, Pea, Ponti, Magnago (91′ Sangalli), Innella, Mocci (70′ Cantoni), Callegari, Bernardi (66′ Aldi). A disp: Bortune, Chiellini. All: Garaffoni.
CREMA 1908: Ugge, Carletti (59′ Cremonesi), Rubagotti (77′ Pernigoni), Tassi, Raimondi (63′ Corbari), Grassi, Basciu, Tommaseo (34′ Del Miglio), De Nardi (85′ Facco), Turrini, Dossi. A disp: Mantovani, Pedrini, Lonati. All: Calderola.
ARBITRO:
AMMONITE: Aldi (CIW), Garavaglia (CIW), Iannelli (CIW).

Photo Credit: Instagram Crema 1908 Women

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.