Quindici giorni fa si è aperto il torneo d’Eccellenza che vede presente sei squadre tra cui l’US Salernitana 1919 Femminile. Le granata guidate dal tecnico Mariano Turco domenica prossima saranno in campo contro la Pegaso, squadra di Pontecagnano. L’undici capitanato da Stella Olivieri proverà a riscattare cosi il passo falso dell’esordio maturato contro l’ostica Independent. Abbiamo raggiunto per saggiare gli umori all’interno del gruppo, caro alle dirigenti Rosa Punzo e Rosaria Saggese, Lara Benigni difensore granata con il numero 6 sulle spalle nata a Bergamo e cresciuta a Salerno. Queste le parole della calciatrice che gioca con le campane dal 2012.

Come e quando si è avvicinata al mondo del calcio Lara Benigni?
«Non c’è stato un vero e proprio inizio. Che rotolasse, che rimbalzasse o che lo portassi sotto al braccio, il pallone era il mio gioco preferito e lo portavo sempre con me. La mia storia calcistica è iniziata ufficialmente cosi tra le fila del Baronissi, allora San Pier Domenico, squadra che nacque per onorare la parrocchia di Acquamela Successivamente fece seguito una breve parentesi a Pontecagnano per continuare poi nel Calcio Rosa Salerno, che diventò qualche anno più tardi l’attuale US Salernitana 1919 femminile per me un orgoglio ineguagliabile».

Da quanti anni dura il legame in granata? Quali sono stati i momenti più esaltanti di questi campionati?
«Ci sono tanti momenti bellissimi che porto con me degli anni calcistici vissuti. Forse uno in particolare fu la mia prima finale di Coppa Campania, un’ emozione bellissima».

In questa stagione la rosa si era rinnovata? Che gruppo ha visto nei primi allenamenti?
«Da qualche settimana abbiamo ripreso gli allenamenti che erano fermi a causa del COVID-19, e abbiamo dovuto fare a meno di molte ragazze che non se la sono sentita di riprendere. Il nostro resta un buon organico, un misto di esperienza e giovinezza».

E le ambizioni pre campionato?
«Nella scuola granata quello che ci piace far capire alle giovani leve è che il nostro obiettivo allo start dei campionati non è solo quello di partecipare, ma impegnarsi a dire la nostra a dare il massimo perché siamo la Salernitana».

Prima giornata incominciata con il passo falso interno contro l’Independent.
«Abbiamo giocato la prima di campionato contro l’Independent, candidata alla vittoria del campionato. La loro si è dimostrata una squadra esperta e ovviamente le nostre assenze si sono fatte sentire. Abbiamo fatto del nostro meglio non riuscendo comunque a vincere, ma il mister saprà tirare fuori la soluzione giusta per i prossimi incontri».

Ora il derby con la Pegaso come state preparando il prossimo match?
«Stiamo lavorando per prepararci al meglio a questa gara. Sicuramente davanti ci troveremo una squadra pronta a dare battaglia e credo sarà una bella partita».

Com’è il livello del campionato di Eccellenza degli ultimi anni?
«Negli ultimi anni il livello del calcio femminile ha alzato di molto l l’asticella, diventando anche più piacevole da seguire. Merito anche dei genitori che si appassionano e accompagnano le proprie bambine facendo sentire sempre il loro sostegno durante le partite. Tutto questo crea il mix giusto per creare un ambiente piacevole di sano sport».

Per finire il più bel ricordo legato al mondo del calcio?
«Il mio ricordo più bello è stato quando il mister per la prima volta mi inserì nella lista dei titolari. Mi tremarono le gambe e l’emozione era alle stelle, lì iniziò la mia storia legata al calcio».

FONTESalernosport24
Christian Vitale
Mi chiamo Christian Vitale, sono un giornalista pubblicista con la grande passione per lo sport. Nell'estate del 2015, con amici, apriamo il sito Parametro Zer0, divertendoci a parlare del movimento calcistico in ambito nazionale. Nell'ottobre del 2015 inizio la collaborazione con Info Cilento, portale d'informazione che copre l'area a sud di Salerno. Comincio con una trasmissione in streaming in onda ogni lunedì, sul mondo del calcio dilettantistico, per poi scrivere con lo stesso portale nell'aprile del 2016. La collaborazione con Info Cilento, ancora viva ed intensificatasi nel 2017, mi ha portato a stringere rapporti con qualche emittente televisiva e radiofonica salernitana, con ospitate varie in trasmissioni sul calcio locale. Nello stesso anno inizio a scrivere con Le Cronache di Salerno, quotidiano della zona, mentre nel 2018 entro a far parte dell'ufficio stampa della Polisportiva Santa Maria, società di Eccellenza di calcio ad 11 maschile. Nel 2019 inizio a scrivere con altri due siti on line: Campania Football, in ambito regionale, e Salerno Sport 24, in ambito provinciale, oltre a curare la comunicazione della Folgore Acquavella Femminile, squadra di calcio a 5 iscritta nel torneo di Serie C2.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here