La ventenne Emanuela Pedullà, esterno alto della Roma femminile, malgrado il suo carattere estroverso ed allegro non ama rilasciare interviste preferisce parlare in campo dove mette tutta la sua grinta e una imprevedibilità nelle giocate che disorienta tutte le avversarie. Cresciuta nell’Eurnova prima e poi nella Roma è ora maturata calcisticamente e mister Piras ripone in lei molta fiducia.

La stagione sta per ricominciare, tu parti col solito entusiasmo e allegria che ti contraddistingue?
“Ricominciare da una sconfitta come quella dell’anno scorso non é semplice. Ma proprio questo fa venire voglia di dare di più. L’entusiasmo e l’allegria hanno sempre fatto parte di me e anche quest’anno sicuramente non mancheranno.”

Questa stagione nuovo mister, ti aspetti dei cambiamenti sostanziali negli allenamenti?
“Non conoscendo ancora bene il mister posso dire che lo scoprirò solo andando avanti. Ovviamente ogni allenatore ha il suo modo di vedere il calcio e questo fa sì che, senz’altro, qualcosa negli allenamenti cambierà.”

Come calciatrice sei maturata, ti aspetti con mister Piras di giocare di più?
“Come giocatrice, è vero, mi sento maturata, sia a livello fisico, che in quello mentale. So che mister Piras conta molto su di me e questo porta in me ancora di più la voglia di fare bene.  Se mi aspetto più spazio per me? La risposta è sì. Ma come sempre le cose vanno meritate, per questo mi metto a disposizione dell’allenatore per dimostrare che il mio posto è dentro al campo.”

Credit Photo: http://www.romacalciofemminile.it/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here