La 3Team Brescia Calcio è uscita, dal match della trentesima giornata di Eccellenza Lombardia, sconfitta in casa contro il Lumezzane Women per 2-1. Alla buona prova disputata dalle ragazze di Diego Zuccher, che sono attualmente in settima posizione con trenta punti, c’è anche la prestazione maiuscola di Giorgia Melzani, portiere classe 2006 e da sei anni veste la maglia azzurra. La nostra Redazione ha raggiunto, al termine del match, Giorgia per risponderci ad alcune domande.

Giorgia cos’è per te la 3Team Brescia Calcio?
«Per me tutto, perché c’è un ottimo staff tecnico e un ottimo gruppo di giocatrici. Sono molto orgogliosa».

Parliamo del match con il Lumezzane dove, nonostante la tua età, hai giocato da veterana: non a caso hai tenuto in piedi la 3Team.
«Penso di aver fatto una buona prestazione, spero di andare avanti così e, con la squadra, di migliorarmi sempre di più».

La squadra ha giocato bene, ma alla fine con le valgobbine è arrivata una sconfitta amara.
«Abbiamo giocato e tenuto bene al cospetto di una squadra che, ai punti, era più forte di noi, però nel calcio esistono gli imprevisti, e i due calci piazzati ci hanno punito. Nel complesso abbiamo fatto una buona prestazione».

La 3Team, dopo questa gara, rimane al settimo posto: ti soddisfa questo piazzamento?
«Le mie aspettative non erano altissime, però passo dopo passo, possiamo ancora crescere».

Tra poche settimane il tuo gruppo incrocerà il Vittuone e il Tabiago. Che partite ti aspetti?
«Se giochiamo come abbiamo fatto oggi (lunedì, ndr) e diamo sempre il massimo, allora potremo portarle a casa tranquillamente».

Com’è, dal tuo punto di vista, giocare in campionato importante come l’Eccellenza?
«È tosto, perché gli orari e gli allenamenti sono impegnativi, ma con l’impegno i risultati arrivano».

Restando nel girone lombardo di Eccellenza chi vincerà il campionato tra Lume, Vittuone e Monterosso?
«Penso il Vittuone».

Che persona sei fuori dal campo?
«Sono una persona timidissima, e fuori dal campo non sono molto determinata su altre cose, mentre sul campo do il massimo».

Anche se hai sedici anni che obiettivi vorresti raggiungere?
«Il mio obiettivo è continuare a giocare a calcio finché il mio fisico reggerà».

La Redazione di Calcio Femminile Italiano ringrazia l’ASD 3Team Brescia Calcio e Giorgia Melzani per la disponibilità.

Photo Credit: Elia Soregaroli

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.