La Nestor Castello Women è una piccola realtà umbra appena rifondata, fortemente voluta e sostenuta dai due presidenti Joselito Palombi e Danilo Rosati. Smantellato il ‘vecchio’ Montecastello Women, si è ripartiti da un nuovo progetto basato sulla ristrutturazione della squadra, iscritta al campionato di Eccellenza dell’Umbria. Dopo l’esonero di Emanuele Mocci, che la società ha debitamente ringraziato per lavoro svolto, è stato Filippo Rossini a prendere in mano la squadra. Il nuovo mister ci ha raccontato gli obiettivi a breve e a lungo termine, il valore della rosa e i primi passi compiuti in Coppa Italia.

Come ti sei avvicinato alla squadra? Avevi esperienza nel calcio femminile?
“Prima ero il vice, dopo l’esonero del mister hanno affidato a me la squadra. Io vengo dal maschile, per 15 anni ho fatto l’allenatore in seconda. Per me non è stato un problema prendere le redini della squadra, anche perché negli ultimi due anni di maschile avevamo fondato anche un team femminile. È da 6 anni che sono in questo mondo”.

Quest’anno c’è stata una completa rifondazione della squadra…
“Sì, io sono stato per 3 anni al Montecastello Women. Abbiamo fatto due anni poi ci siamo fermati perché non avevamo abbastanza ragazze. Quest’anno c’è stata la fusione con la Nestor ed è da lì che nasce il nuovo nome ‘A.S.D. Nestor Castello’. Le nostre ragazze vengono soprattutto dal calcio a 5 e hanno ancora molto da imparare, ma sta andando bene. Posso dire che sono totalmente opposte ai ragazzi, molto più concentrate e testarde: finché non riescono in qualcosa danno tutto, e non danno niente per scontato”.

Qual è il punto di forza della vostra squadra?
“Sicuramente il centrocampo, che è la zona dove siamo più solidi. Giochiamo con un 4-4-2. Dove pecchiamo? Direi in attacco, ci manca una vera punta”.

Ci sono delle ragazze che hanno già esperienza?
“C’è una calciatrice molto esperta, gioca da 20 anni. Una viene dal Perugia, è stata uno dei talenti della Serie B dell’anno scorso e ha raggiunto qui le due sorelle. Un’altra ragazza, che viene dal calcio a 5, è molto brava. Però tutte in generale, anche le altre compagne, stanno crescendo tanto”.

La stagione è iniziata con gli impegni di Coppa Italia. Com’è andata finora?
“La prima partita l’abbiamo persa di tanto, ma giocavamo contro la squadra più forte dell’Eccellenza umbra, l’Orvieto. Ci sta, non avevamo mai fatto amichevoli o altri incontri e con loro siamo proprio partite da zero, era la prima volta per tante nostre ragazze. Dopodiché, c’è stata la riforma dei gironi, abbiamo riiniziato e giocato domenica e mercoledì scorsi, vincendo entrambi i match. Il campionato, invece, inizierà dopo le partite di Coppa”.

Quali sono i vostri obiettivi?
“Sicuramente centrare la qualificazione per le semifinali di Coppa Italia e fare in campionato il meglio possibile. Il nostro in realtà è un progetto a lungo termine: in questo anno zero l’obiettivo è portare avanti un gruppo di ragazze per crescerle e per avere una buona squadra negli anni a venire”.

Credit Photo: Nestor Castello Women

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here