“Ci speravamo fino all’ultimo. E’ una sconfitta che brucia”. Nicola Melani analizza la situazione al termine della sconfitta in finale di Supercoppa. A trionfare, nuovamente, è stata la Juventus. “Ci tenevamo a regalare un altro trofeo a Firenze ed il primo alla nuova gestione. Non ci siamo riusciti e ci dispiace. Le ragazze erano abbattute. Ripartiamo da questa finale e da quanto fatto per arrivarci. Non ci sperava nessuno viste come sono andate le cose in settimana tra infortuni e Covid”.

Cosa è mancato alle gigliate per impensierire le bianconere? “Siamo partite bene. Il primo quarto d’ora stavamo giocando discretamente. Poi le avversarie sono emerse e ci hanno mostrato chi sono. Conosciamo il loro valore, la differenza di punti in campionato è nota. C’è stata una disattenzione che ha portato ad una punizione, che dovrò rivedere, perché non mi ha convinto. Da lì la Juventus è emersa ed è andata a vincere la gara. Facciamo loro i complimenti e guardiamo avanti”, conclude il vice tecnico della Fiorentina Femminile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here