Veterana, pilastro importante e vice-capitano Marta Vergani, classe ’97, si appresta a vivere nuovamente una stagione con la maglia del Real Meda, squadra in cui è cresciuta maggiormente fino all’arrivare in Serie B, dove ormai da diversi anni è presente. Nel suo palmares può contare numerose presenze in Azzurro, tra cui i Mondiali Femminili con l’Under 19 in Costa Rica e un Campionato Europeo Under 17.

Anche quest’anno riprendi a giocare con la maglia e la società del Real Meda…
Mi trovo bene con la squadra, il gruppo, lo staff. Riesco a giocare a calcio che è una grande passione e conciliarla con lo studio e il resto dato che è vicino a casa.

Come ti sei preparata a questa nuova stagione?
Durante l’estate ho corso, ho fatto un po’ di  pre-preparazione, quindi mi sento molto bene a livello fisico. Mentre sul lato mentale spero di fare bene in campo e di giocarla al meglio.

Quai obiettivi ti poni per questa stagione 2017/18?
Sicuramente parto con l’idea di vincere il campionato e puntare in alto. Poi si vedrà, ma l’idea è quella. 

La linea della società è proprio quella di avere una squadra giovane. Pro e contro?
I pro sono la tanta voglia di fare e dimostrare, l’imprevedibilità. I contro sono per esempio immaturità dovuta alla mancanza di esperienza in un campionato come quello di Serie B.

Parliamo della Juventus che ultimamente è uno degli argomenti più scottanti del calcio femminile in Italia…
Ha creato abbastanza scalpore su giornali, media, ma anche lamentele dato che comunque molte giocatrici italiane e con nomi importanti sono state acquistate dalla Juventus.

Nuovo regolamento della Lega è quello dei cambi durante le partite di Serie B…Si passa da 3 a 5 cambi. Cosa ne pensi?
Non è il massimo. 3 cambi sono già abbastanza, poi per il nostro gioco e allenatore già troppi. 

Come concili studio, esami universitari e calcio?
E’ dura perché studiano architettura a Milano ho orari di lezione pesanti: esco di casa alle 7 del mattino, rimango in università fino alle 18. Poi torno a casa, preparo la borsa e arrivo agli allenamenti e alla fine rientro a casa verso le 11. Studio quando riesco tra le pause delle lezioni o alla sera tardi.  

Chi vincerà il campionato di Serie B del Girone B?
Spero noi. Ma l’Inter è quella più probabile.

Chi sarà la squadra rivelazione del Girone?
Chi riuscirà a tirare fuori il meglio di sé.

Un ringraziamento a Marta Vergani e alla società del Real Meda per l’intervista concessa a cui auguriamo un grande in bocca al lupo per questa stagione!

Credit Photo: Maurizio Grassi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here