mediterranea-soccer-x

La Mediterranea Soccer in questa estate ha ereditato il posto in Serie C del Sant’Egidio. Nella terza serie resta quindi una squadra della provincia di Salerno, con la nuova realtà che ha sede a Siano. A capo della società, guidata in campo dal tecnico Valentina De Risi, il presidente Stefano Bisogno. Abbiamo raggiunto lo stesso massimo dirigente del club che nel secondo week-end di ottobre esordirà in campionato.

Il calcio femminile è da anni un movimento in espansione. Quando ha iniziato ad interessarvi da vicino?
“Sono anni che il calcio femminile mi interessa. Questo è un mondo in fase di espansione in Italia: mi piace poter far parte della storia del calcio femminile italiano e sostenendo una squadra femminile ne farò parte sicuramente per diversi anni”.

Poi la vostra entrata in scena in prima battuta? Come è quando avete deciso di iniziare questa avventura nel calcio femminile?
“Ho deciso di iniziare questa avventura quest’anno visto che da tempo sono presente sul territorio con la realtà del settore giovanile maschile. Cosi ho provato ad espandere i miei orizzonti anche nel settore femminile”.

Nel vostro percorso l’intreccio con il Sant’Egidio che porterà comunque un filo diretto duraturo con la società di Alba Albanese giusto?
“Abbiamo fatto in estate questo intreccio con la società di Alba Albanese, per riuscire a continuare anche la loro storia. Non vediamo l’ora che inizi il campionato per toglierci soddisfazioni”.

Squadra molto giovane con qualche elemento di esperienza. Come è formata la vostra rosa?
“La nostra squadra punta alla crescita delle calciatrici e della società. Abbiamo allestito una squadra giovane ma forte per tener testa alle società che incontreremo durante questa stagione calcistica”.

Non lontanissimo l’inizio della stagione. Obiettivi?
“Aspettiamo l’inizio di questo campionato: il nostro obiettivo primario è quello della salvezza. Speriamo di raggiungerla con molta serenità e grazie al lavoro del nostro gruppo”.

L’esordio con la Coppa Italia vi ha visto fronteggiare l’Independent. Come siete  arrivate a questo appuntamento?
“Per noi non è stata solo una partita di Coppa Italia, ma un rodaggio per osservare l’assetto della nostra rosa. Inoltre è stata la gara che ha visto opposte le uniche due società nella nostra regione”.

La panchina è stata affidata a Valentina De Risi, tecnico esperto e preparato. Confidate molto nella sua guida in panchina?
“La panchina non poteva essere ricoperta in un modo migliore: Valentina De Risi è un tecnico eccezionale ed affidabile e noi ci confidiamo completamente  alla sua professionalità”.

Siete l’unica salernitana in un campionato a carattere nazionale. Importante per voi tenere alta la bandiera della nostra provincia?
“Siamo orgogliosi di rappresentare la nostra provincia e siamo lieti di poter a portare lustro ad un territorio che storicamente è abituato ad avere grosse risultati calcistici”.