Finisce 2 a 2 la sfida di alta classifica tra il Milan Women e la Juventus Women.
Dopo tante partite quasi a senso unico, le bianconere trovano un sparring partner di livello disputando su un campo di gioco al limite della praticabilità, un incontro emozionante e di alto tasso tecnico. Partenza a razzo delle rossonere che creano subito un paio di situazioni pericolose (ottimo l’intervento la Laura Giuliano al primo minuto su Valentina Giacinti) ma è la Juve a passare in vantaggio con un autogol di Laura Fusetti su traversone basso di Valentina Cernoia. Torinesi al riposo con un gol di vantaggio.
All’inizio del 2° tempo subito un cambio tattico per la Juve che sostituisce la Aluko (non a suo agio con il campo pesante) con Staskova. La partita è combattuta (anche qualche ammonizione) e giocata a viso aperto. Dopo il pareggio rossonero al 49° e al 81° il nuovo vantaggio juventino, il Milan agguanta il 2 a 2 a tempo ampiamente scaduto

Vediamo la disposizione del Milan in fase di non possesso (corta e stretta) che ha permesso alla Juve di avere spazio per gli attaccanti esterni

Assist di Valentina Cernoia per Staskova (2° gol bianconero)

Alcuni errori che portano al primo gol bianconero:

con palla scoperta, il difensore si fa “scappare” dietro la linea difensiva

anche sul traversone basso le 2 centrali difensive sono in ritardo


TEAM STUDIO: calcio d’angolo e calci piazzati

Calcio d’angolo Milan (a favore)

Come già visto (per chi lo ha fatto) nei post precedenti la Juventus effettua una marcatura mista

Calcio d’angolo Juve (a favore)

Stessa disposizione per il Milan, l’unica differenza è l’allineamento delle giocatrici disposte a zona

Calci piazzati Juve (a favore)
La Juventus sui calci piazzati battuti lateralmente da Valentina Cernoia fa salire le 2 centrali difensive (Gama e Sembrant) e con un’alta percentuale la palla arriva sempre nella loro zona

Una giocatrice Bianconera parte sempre in fuorigioco (per abbassare la linea difensiva o per essere libera da marcatura una volta rientrata).

In questo caso il gioco doveva essere interrotto perchè ostacola un difensore milanista

Calci piazzati Milan (a favore):
In tutti i 2 gol del Milan il portiere bianconero arretra al momento del tiro sulla linea di porta, ma come possiamo vedere se fosse rimasta ferma ,la palla le sarebbe arrivata addosso (sicuramente sul secondo gol e molto vicino sul primo).

1 gol

1 gol
2 gol

2 gol

Una volta calcolata la traiettoria (Domenica mi sembra non ci fosse vento) doveva non essere troppo complicato andare a prendere quei palloni (o perlomeno allontanarli) ma ammetto di non conoscere le dinamiche dell’allenamento dei portieri nel femminile e quindi le mie considerazioni potrebbero non essere corrette (magari può intervenire e commentare qualche allenatore del settore)


PIU’ & MENO

+: è stata una bella partita giocata da due squadre molto tecniche messe bene in campo e se il terreno di gioco lo avesse consentito sicuramente lo spettacolo sarebbe stato anche migliore. Sottolineerei su tutte la bella azione di Valentina Cernoia sul primo gol Bianconero e la torsione sul colpo di testa di Francesca Vitale per il definitivo 2 a 2

-: non ci sono situazioni negative particolari in questa partita (a parte quelle citate), sicuramente (quasi sempre) sui 4 gol ci sono state delle disattenzioni ma anche l’abilità di alcune giocatrici nell’approfittare delle situazioni favorevoli.

Alessandro Caviola
Allenatore UEFA B,istruttore di scuola calcio CONI-FIGC,collaboro come Football analyst con società maschili di Serie D ed Eccellenza Ho “scoperto” l’importanza dell’analisi video,registrando e analizzando le squadre che allenavo. Sono una persona resiliente, ottimista e positiva. Nel 2013 ho allenato una squadra mista nella categoria Giovanissimi. Oltre alla passione per il calcio,mi piace suonare la chitarra,viaggiare e fare camminate in montagna.