Team Studio (studio dell’avversario) è il “lavoro” che fa l’analista, quando presenta un report all’ allenatore e allo staff tecnico sulla squadra che verrà affrontata nella prossima partita. Oggi faremo una analisi sulla disposizione nei calci d’angolo della Fiorentina, e sulle situazioni difensive dove la Roma ha concesso troppo spazio all’avversario.

Calci d’angolo della Fiorentina: lo schema viene ripetuto più volte durante tutta la gara.
Le giocatrici viola dopo essersi disposte in blocco a centro area si aprono a ventaglio per
“attaccare” il primo e il secondo palo …
In questa occasione la Roma è riuscita a marcare meglio in area

Non esiste uno schema difensivo migliore o peggiore sui calci d’angolo perchè dipende da molti fattori (se la Roma si schiera in questo modo significa che tra tutti i sistemi provati in allenamento è quello che gli dà maggior sicurezza).
Sicuramente una disposizione totalmente a zona dà la possibilità di coprire più campo davanti al portiere per evitare di farsi sorprendere dai movimenti rapidi degli avversari.

Situazioni difensive Roma: con la difesa schierata, l’attaccante Tatiana Bonetti si trova libera di concludere in porta …

Tutte queste situazioni sono con difesa schierata (e in superiorità numerica). C’è sicuramente un problema di affiatamento (e di comunicazione) nel reparto difensivo.

Grave ingenuità difensiva di Agnese Bonfantini che fà un fallo inutile (l’avversario stava uscendo dall’area dando le spalle alla porta)

Alessandro Caviola
Allenatore UEFA B,istruttore di scuola calcio CONI-FIGC,collaboro come Football analyst con società maschili di Serie D ed Eccellenza Ho “scoperto” l’importanza dell’analisi video,registrando e analizzando le squadre che allenavo. Sono una persona resiliente, ottimista e positiva. Nel 2013 ho allenato una squadra mista nella categoria Giovanissimi. Oltre alla passione per il calcio,mi piace suonare la chitarra,viaggiare e fare camminate in montagna.