“Mi sono complimentato molto con le ragazze in settimana. Sono state molto intelligenti nella gara contro il Napolo Femminile che non era facile. Hanno giocato un tipo di calcio totalmente diverso da quello che applichiamo in settimana a causa delle condizioni; e sono state efficaci, fredde e lucide. Sono state in grado di mostrare le capacità giuste al momento opportuno”. Vigilia della delicata sfida di ritorno con l’Inter in Coppa Italia, e Antonio Cincotta fa il punto della situazione. Il tecnico conosce le insidie del match: “sarà difficile. All’andata il nostro atteggiamento è stato sbagliato. Al netto del periodo in cui ci troviamo però non è sbagliato dire che qualche calciatrice avrebbe avuto bisogno di un turno di riposto”.

“Ci siamo compattati a livello mentale contro questa decimazione che ci ha colpito – prosegue l’allenatore toscano – ma non potevamo far rifiatare nessuna. Qualche attenuante sulla sconfitta d’andata c’era pur se non ci piace avere alibi. Oggi c’è da pensare a ribaltare il risultato e per farlo serve un gruppo calmo, competente e coraggioso”. Il coach si sofferma poi sull’avversario: “l’Inter è cambiata tanto ultimamente. Hanno qualche pedina in più attualmente rispetto a noi. Da due mesi noi viviamo la situazione che sapete. Sicuramente attingeranno dal gruppo chi ha giocato meno”.

“Noi abbiamo questa emergenza da tempo che stiamo gestendo grazie all’unità dello spogliatoio. Dobbiamo capire cosa vogliamo fare noi, chi siamo e quanto questo periodo ci abbia rafforzati a livello mentale”. Il match di ritorno dei quarti avverrà in un teatro d’eccezione: “giocare al Franchi ti dà una carica pazzesca. Per noi è un’arma importante, specie quando lo abbiamo avuto pieno. Domani non potrà essere così. L’importante è focalizzarsi sul fatto che scenderemo in campo in uno stadio viola, nella nostra città. Le ragazze dovranno tirar fuori tutte loro stesse, come hanno fatto in Champions League e in Supercoppa. Faremo in modo che questo cuore viola venga tutto fuori nella gara di domani”, conclude Cincotta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here