Elisa Bartoli, difensore della Roma Femminile, ha rilasciato delle parole all’interno del suo profilo Instagram: “Sono in un posto in cui il silenzio fa da sovrano, ci sono solo io e la natura. Un posto in cui i pensieri non smettono di girare nella testa. Mi fermo e ripenso ad una stagione difficile. Mi fermo e ragiono su ciò che è stato, una stagione fatta di infortuni e cambi ruoli. Pensavo davvero che potesse essere un anno di svolta, un anno dove non ci saremmo accontentate. Dopo quattro anni mi aspettavo un qualcosa di diverso.
Oggi sono qui che scrivo, con rammarico, con tristezza e con difficoltà. Il primo ringraziamento va ai nostri meravigliosi tifosi! Un vanto che in pochi si possono permettere e che pochi possono capire. Il secondo ringraziamento è per le mie compagne di squadra, insieme abbiamo fatto una crescita incredibile, siete state fantastiche! Il terzo ringraziamento va a tutte quelle persone che hanno lavorato con noi, che hanno la Roma nel cuore e che sono disposte a tutto pur di amare questi colori che fanno così male! Grazie sorella per avermi abbracciata così forte quel giorno, non mi lasci mai sola, e grazie papo di essere stato lì, con gli occhi lucidi senza dire una parola, ci siamo capiti io e te.
Posso dire a testa alta che siamo state la squadra che ha espresso il più bel gioco d’Italia, ma non è bastato per vincere, manca ancora qualcosa.
GRAZIE DI TUTTO, mi dispiace”.

Credit Photo: Domenico Cippitelli