L’ultima giornata del 2021 ha in programma la 11° di serie A:

Ed è ancora grande calcio con lo scontro tra l’ Inter di Rita Guarino ed il Sassuolo di Gianpiero Piovani. Le nero azzurre, reduci dalla gran gara contro il Milan vinto per tre reti a zero, hanno il compito di dimostrare sul campo amico di Sesto San Giovanni la loro vera maturità. Sarà un incontro molto combattuto e crediamo che un risultato di parità non porterebbe che gioia alla capolista.

Le bianconere di Montemurro incontreranno il Milan di Ganz, o quello che ne resta dopo la batosta dello scorso weekend, con un solo obbiettivo vincere per non mollare il trend Juventino vincente: 50 gare di imbattibilità in Serie A, ed ha vinto tutte le ultime 34 competizioni di fila. Per il Milan serve una partita perfetta se vuole spuntarla a Vinovo.

Il derby della Capitale tra Roma e Lazio ha già scritto la vincente ancora prima di essere disputata, ma le ragazze di Massimiliano Catini, dopo i primi tre punti di domenica contro il Verona, magari proveranno a dire la loro sul difficilissimo campo delle Tre Fontane. Giallo rosse che devono fare punti, per non mollare la zona alta di classifica, vincendo potranno anche superare il Sassuolo (se bloccato dalle nero-azzurre a Milano) a ridosso della capolista.

Altro derby di nota sarà disputato tra il Pomigliano ed il Napoli. Le “pantere” che giocheranno la carta campo sfrutteranno certamente a loro favore il calore del suo pubblico. Il Napoli, in calo nelle ultime giornate, dovrà risollevarsi dalla fredda zona di bassa classifica per non entrare nel nuovo anno a dover rincorrere. Tra le due squadre vi sono solo tre punti di differenza (a favore delle ragazze di Domenico Panico) e se vincessero le azzurre sarebbero a pari punti.

L’Empoli di Ulderici ospita le ragazze viola della Fiorentina. Tra le due le divide un solo punto in classifica in pieno trend positivo per le undici di Panico. L’Empoli non può concedere punti alle dirette avversarie per la salvezza e questo incontro è pertanto fondamentale per chiudere una prima parte di campionato in chiaro-scuro. Certamente un risultato di parità non guasterebbe ad entrambe ma con l’obbiettivo di sopperire i punti mancanti sulle spalle delle società meno calibrate.

Chiude la giornata lo scontro tra l’Hellas Verona e la Sampdoria. Le scaligere vengono da una serie di sconfitte che la vedono all’ultima posizione con un solo punto, mentre le blu-cerchiate a quota 13 sembrerebbero più in forma, nonostante la caduta al Garrone contro la Roma di Spugna. Il Verona dovrà, in ogni caso, cambiare ritmo e mettere in campo delle soluzioni efficienti se non vuole gettare “la spugna” al giro di boa. Vedremo cosa dirà il campo.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.

1 commento

  1. Bellissima giornata con tre derby e tre scontri importanti ed interessanti.

    Fra Sassuolo ed Inter vedo le nerazzurre favorite, è inutile fingere: la partita della svolta è stata proprio la sconfitta contro la Juve, quel giorno le ragazze di Rita Guarino hanno capito di poter e dover osare di più, al momento le vedo davanti anche al Sassuolo.

    Per la Juve, nonostante la brutta botta ricevuta dal Milan nel derby, sarà dura: stanchezza e pressioni (vedremo se Montemurro è bravo a togliere queste dalla testa delle sue ragazze) potrebbero essere determinanti.

    Inoltre giovedì prossimo potrebbero passare fra le migliori 8 d’Europa: pensieri e priorità sono in agguato.

    Immagino Nildén ancora titolare.

    Non voglio dilungarmi ma anche le restanti partite non sono affatto scontate, a parte forse il derby della capitale.

Comments are closed.