“All’andata abbiamo disputato un’ottima partita. Loro erano una squadra nuova e si vedeva”, sostiene Frederikke Thøgersen. La calciatrice danese è ospite della consueta rubrica Team Talk sul sito ufficiale della Viola. “Al tempo avevano due o tre cose da sistemare. Ora affrontiamo una formazione più coesa e abituata all’unità. Sarà una partita difficile rispetto all’andata”. L’esterno scandinavo parla poi della sua “retrocessione” in difesa. Un esperimento del tecnico Cincotta che ha fruttato dei risultati. “Per me è stato positivo passare da esterno alto a basso. L’importante è che stia sulla fascia perché è la mia zona, li dò il meglio di me. Giocando più dietro potrei trovarmi ad affrontare Ilaria Mauro. Ha giocato qui per un po’ di tempo e penso sarà un duello interessante”.

“La vittoria contro lo Slavia Praga è stata una svolta per noi – prosegue la numero 25 – è stata una ventata di entusiasmo e fiducia. In Supercoppa lo abbiamo fatto vedere e anche di recente contro il San Marino Academy. La strada è quella giusta, dobbiamo andare avanti così”. L’atleta nordeuropea è alla sua seconda stagione in riva all’Arno: “quando sono venuta in Italia è cambiato tutto. Noi siamo abituati in modo diverso, giochiamo un calcio più fisico. Qui si punta maggiormente sulla tecnica e io volevo migliorarmi al riguardo. Penso di esserci riuscita”.

Thøgersen parla poi di se stessa: “sto studiando la lingua italiana e sto facendo molti progressi. Inoltre mi sono laureata in scienze politiche all’università di Aahrus. Se non fossi una calciatrice mi piacerebbe lavorare nel campo della diplomazia. Il mio fidanzato è anch’egli calciatore – Søren Henriksen difensore del Vendsyssel FF – non parliamo mai di calcio dopo i match. Mi dà comunque molti consigli e penso di essere più brava io a segnare. Di sicuro sono più veloce di lui”. Sulle aspettative del 2021 la danese non ha dubbi: “finiremo la stagione nel miglior modo possibile. La classifica non ci piace e forse non riusciremo a completare gli obiettivi prefissati. Siamo però consapevoli di potercela giocare con tutti e tenteremo di vincere il maggior numero di gare da qui alla fine“, conclude la gigliata.