A due giorni dalla fine del ritiro di Norcia, il nuovo arrivo Andrine Hegerberg ha raccontato qualche curiosità su di sé ai microfoni di Roma TV.

“Ho deciso di venire alla Roma dopo aver fatto visita al club, mi è stato mostrato il centro sportivo e mi sono state illustrate le ambizioni e il progetto della società”, ha dichiarato la norvegese. “Mi sono convinta perché è un progetto interessante. Mi hanno parlato delle giocatrici che volevano far arrivare e di quelle che c’erano già, dei traguardi che avevano raggiunto e degli obiettivi futuri. Sono molto curiosa e spero potremo raggiungerli insieme”.

Per Andrine, 26enne e sorella del Pallone d’Oro in carica Ada Hegerberg, il rapporto con la Roma sembra essere iniziato diversi anni fa…

“Io e mia sorella siamo molto legate. Siamo appassionate di calcio sin da bambine, tutta la famiglia lo è. Da bambine guardavano moltissimo il calcio italiano, lo davano sempre in televisione. Un’estate siamo venute in vacanza a Roma e siamo andate allo Store dove abbiamo comprato moltissime cose. Penso di avere tre magliette della Roma, tutte di anni diversi. Ne ho una nera del 2003, la mia preferita, che usavo tantissimo. Quindi si, io e mia sorella tifavamo Roma da piccole”.

La centrocampista ha anche descritto le sue caratteristiche in campo.

“Sono una giocatrice tecnica, sono mancina e cerco di usare la testa, per trovare soluzioni e spazi per gli attaccanti. A volte concludo e segno dei gol ma penso che la mia qualità migliore sia la lettura delle azioni. Il mio obiettivo è quello di aiutare la squadra per quanto mi è possibile. È quello che ho chiesto al club, ho grandi ambizioni, io voglio sempre vincere, gioco e mi alleno ogni giorno per questo. Voglio sempre il massimo e voglio che anche la squadra punti in alto”.

Credit Photo: AS Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here