Joe Montemurro, al termine dell’incontro di campionato vinto per cinque a zero contro la Lazio, in modo rilassato evidenzia di aver visto una gara di buon livello con il gioco delle sue ragazze: “in un primo tempo ho visto un passo troppo lento, poi nella ripresa si è visto il nostro vero gioco, che mi è piaciuto moltissimo”.

Il rischio era di giocare contro l’ultima in classifica, ed avere già la testa alla Champions, oppure di fare l’errore di sottovalutare il match contro le bianco-celesti:” all’inizio volevamo solamente fare un gioco di posizione, ovvero tenere la palla e non aumentare troppo l’aspetto fisico, da li abbiamo controllato la gara. Trovando il ritmo e le posizioni giusti”.

Alla domanda quanto margine di crescita ha la Bonfantini, dopo la bella prestazione di oggi con la sua doppietta,  il tecnico ha risposto: “Agnese se la metti in posizione uno-contro uno si vede la sua qualità, lei deve capire l’assetto in fase difensiva, di come si deve mettere in posizione quando siamo in possesso di palla per essere anche in situazioni pericolose a riprendere palla. Lei ha comunque delle qualità importanti”.

Il tecnico ha poi speso delle buone parole anche per Lenzini, che quest’oggi ha espresso un ottimo gioco in fase difensiva delle bianco-nere, migliorando tantissimo e cercando un posto in squadra come titolare.  “Lenzi è una tra le tre, di centro difesa, che fanno la rotazione in campo. Lei è molto brava e tiene la linea molto alta, questo è molto di aiuto al centrocampista per riconquistare palla, in partite anche come queste che non possiamo permetterci di alzare la linea. Ha la giocata molto importante sul passaggio, che taglia le linee, lei secondo me diventerà una tra le più importanti di centro difesa nei prossimi anni”.

La posizione insolita della Hurtig, inserita in posizione centrale e non nella solita punta diretta, è stata la scelta del tecnico nella gara contro la Lazio che ha portato i suoi frutti. “Questo falso nove ha portato un raddoppio sulla fascia, gestita dalla Bonansea, con due punte disposte tra i centrali ed i terzini, trovando l’opportunità di inserirsi per l’ ottima rete che poi ha fatto quest’oggi”.

Anche Amanda Linden è un importante terzino, al suo quinto gol con oggi, è cresciuta molto, ci ha confidato il tecnico: “la sua giovane età a questo livello, trovato il ritmo, sarà molto importante per tutta la squadra”.

Infine il riavere i tifosi in tribuna a Vinovo, per il mister, è stato un vero piacere. “Noi  facciamo questo spettacolo per loro, il ritrovare questa normalità è importante, speriamo che tutto nella normalità nel calcio”. Siamo qui a giocare a livelli “Top” e pensare che nella prossima gara in Champions saremo ancora li a giocare con le grandi non aà che una grossa soddisfazione!”

Credit Photo: Comba Paolo

 

 

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.