La Roma di Mister Spugna conquista oggi, sabato 5 Febbraio 2022, il suo ottavo successo consecutivo in campionato battendo in rimonta il Pomigliano e restando al secondo posto in classifica con 34 punti, gli stessi del Sassuolo e sei in meno della capolista Juventus, che però domani incontrerà un Verona certamente inferiore ma voglioso di punti, considerata l’ultima posizione in graduatoria.

Le lupacchiotte cominciano bene, al 6′ Lazaro passa la palla di tacco ad Andressa che, però, nonostante la posizione ravvicinata, non riesce ad infilarla  in porta. Poco dopo è ancora la spagnola a spaventare la retroguardia avversaria, effettuando un ottimo recupero e servendo Haavi in area, che si gira bene ma tira alto. La formazione di Spugna spinge molto sul versante sinistro e affida gran parte delle giocate alla velocità di Serturini, questa al 19′ serve Greggi ma trova la deviazione di Buhigas in corner. Per la Roma è il momento migliore, ma sul capovolgimento di fronte, Ippolito punta Pettenuzzo, questa commette fallo di rigore che il Pomigliano trasforma con Salvatori Rinaldi al 23′.

Le campane vanno in vantaggio ma al 26′ Serturini calcia da distanza considerevole e, complice una deviazione, sconfigge il portiere avversario. Al 41′ Toomey si infortuna e deve abbandonare il terreno di gioco dodtituita da Capparelli. Al 45′ il Pomigliano prova a mettere in rete grazie ad un colpo di testa di Vaitukaityte che finisce alto, ed ecco dopo poco la Roma raddoppiare con Haavi, Andressa recupera la palla nella sua trequarti e fa partire il contropiede con Lazaro che serve Glionna, la classe ’99 calcia nello specchio ma Buhigas para, sul pallone arriva la norvegese che insacca di testa e porta il risultato de primo tempo termina sul 2-1.

La seconda frazione di gioco comincia con un goal, Dellaperuta sostituisce Salvatori Rinaldi e segna subito. Il centravanti del Pomigliano corre per cinquanta metri con la palla al piede e con l’esterno destro batte Ceasar, riportando il risultato in parità. Le ragazze di Spugna non perdono il controllo del gioco e al 58′ Haavi firma la sua prima doppietta personale in giallorosso con un perfetto sinistro. Al 63′ ci prova Giugliano ma il 4-2 arriva al 70′, quando Haavi mette la palla in mezzo per Lazaro che segna il suo goal. La spagnola non si ferma qui, al 74′ l’attaccante raccoglie un pallone di Andressa e va ancora a segno, raccoglie l’abbraccio e chiude definitivamente la gara.

La Roma ha dimostrato anche in questa gara che Haavi si sta dimostrando una pedina importantissima per questa formazione, ma in modo particolare che la squadra ha sempre tantissima fame e riesce sempre a compattarsi nei momenti magari di maggiore difficoltà, una menzione particolare va però fatta oltre che alla fame e all’intensità agonistica con cui giocano queste ragazze in campo per Lazaro, la spagnola che quest’anno era partita con un minutaggio inferiore a quello della Pirone, ha saputo fare sempre di necessità virtù e si fatta trovare sempre pronta e sgomitare e lottare ma in modo particolare a segnare nelle area avversarie nonostante fosse stata declassata dal suo ruolo naturale di prima punta.

Credit Photo: Bruno Fontanarosa

Danilo Billi è un giornalista pubblicista da circa 20 anni. Nativo di Bologna, ha mosso i primi passi lavorativi nella città natale nell’ambito sportivo, seguendo dapprima la Fortitudo Baseball e poi la Pallavolo femminile di San Lazzaro di Savena in serie A1. Per gli anni a seguire ha collaborato con la Lega Volley Femminile, prima di approdare a Pesaro, dove è stato capo fotografo per oltre 10 anni dell’ex Scavolini Volley di A1 e redattore a Pesaro, dove attualmente vive, per il Messaggero, il Corriere Adriatico e Pesaro Notizie (web). Si è occupato del Bologna Football Club per diverse stazioni radio emiliane, come Radio Logica e Radio Digitale, dopo di che ha iniziato a scrivere per la fanzine Cronache Bolognesi e ha collaborato con altri siti e app che si occupano, tra l’altro, di calcio femminile, che negli ultimi anni ha rappresentato la maggior parte della suo impegno giornalistico. Ha scritto due libri di narrativa attinenti al calcio Bolognese e al suo tifo e uno lo scorso anno relativo alla stagione del Bologna calcio femminile edito dalla collezione Luca e Lamberto Bertozzi.