“Non dobbiamo commettere l’errore di sottovalutare l’avversario. Ogni società vuole restare in questa categoria, e anche se sono a zero punto abbiamo il massimo rispetto dell’Hellas Verona. Per noi sarà come se giocassimo contro la prima in classifica, né più né meno”. Classica conferenza di vigilia per la coach viola Patrizia Panico. La sua squadra proviene da un ottimo periodo. Il trend è stato invertito, e la Fiorentina Femminile ha messo a segno due vittorie in altrettante partite. Ma guai a cedere; l’allenatrice vede ancora degli aspetti da migliorare nel gruppo: “non penso ci sia un problema psicologico. Esistono dei momenti in cui ti ritrovi pressato dagli avversari, o altri in cui devi forzare le giocate. Il nostro lavoro punta alla crescita anche sotto questo punto di vista che sembra banale ma è importante”.

Il problema delle soste per le Nazionali però si ripercuote nuovamente: “quando si è in un ottimo trend la sosta non è piacevole ma non possiamo fare altrimenti. Penso anche che un periodo di stop dopo tanta tensione faccia bene a chi non andrà con le nazionali per riposare e ricaricare le energie”.

Sul campionato: “non c’è niente di ben definito. Alcune squadre si stanno confermando ad altissimo livello, come Juve e Sassuolo. Poi ce ne sono altre che cercano di riaffermarsi ed essere competitive, come noi. Stiamo lavorando per accrescere sempre di più il nostro valore e la nostra classifica”, conclude la manager viola.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here