Domani 14 gennaio, ore 12:30, il Pomigliano Femminile affronterà il Como Women in trasferta. Sarà un vero e proprio testa a testa per la lotta salvezza, con le blu a pari punti a quota 10 in classifica.

Come nella lotta playoff, sarà anche il reparto difensivo a recitare un ruolo fondamentale nella lotta salvezza della Serie A Femminile. Dopo l’annuncio di Asia Bragonzi, alla corte di Pipola è arrivata una giocatrice che per caratteristiche rinforzerà ancora di più la retroguardia di Carlo Sanchez: Sara Caiazzo. Difensore centrale, classe 2003, Sara arriva dalla Juventus con la formula del prestito.

La neo pantera ha iniziato questo campionato nel Parma. Per lei si tratta di un “ritorno”, visto che giocava in quella Virtus Partenope diventata poi Pomigliano. Tra lei e il calcio esiste un rapporto profondo definito “un grande amore”. Dai 9 ai 12 anni ha giocato con ragazzi di pari età. Gioca per due anni con la Virtus Partenope, una stagione al Napoli Femminile in serie B (2017-18) prima del passaggio alla Juventus Primavera (2018-19) dove ha giocato tre anni con successivo passaggio in prima squadra. L’infortunio al crociato e il lungo periodo di recupero fino al mese di giugno del 2022. Ha avuto esperienze anche con la maglia azzurra giocando nell’Under 16, nell’ Under 17 e nell’Under 19.

Le prime dichiarazioni di Sara Caiazzo da nuova giocatrice del Pomigliano: “Venire a Pomigliano è stata una mia scelta. E’ una società dai grandi valori di squadra, di identità e di gruppo. Credo fortemente che sia l’ambiente giusto dove poter crescere e ripartire dopo il lungo infortunio, trovando spazio per giocare e aiutare la squadra. Tra gli obiettivi quello di raggiungere la salvezza con il Pomigliano e di ritrovare un posto nella nazionale Under 23. Tra i sogni da realizzare la vittoria della Champions da calciatrice e di poter iniziare in futuro la carriera da allenatrice”.

Chiara Frate, attualmente iscritta al corso di laurea triennale in Mediazione Linguistica e Culturale, coltiva la passione per il giornalismo sportivo ed il calcio, sia femminile sia maschile. Attualmente è redattrice di SportdelSud, un giornale sportivo innovativo di partecipazione popolare che le ha offerto l'opportunità di mettersi alla guida di un progetto imprenditoriale nel settore della comunicazione. Conosce l'inglese, il francese, lo spagnolo e sta imparando anche il portoghese. Sempre pronta a schierarsi a favore della parità di genere, il riscatto delle donne e l’impegno costante e instancabile verso un nuovo approccio culturale anche dal punto di vista sportivo.