Valutando la prima giornata di campionato appaiono: risultati scontati e certi per talune squadre e lasciano incertezze e dubbi per altre.

La Roma di mister Spugna, sebbene porti a casa i tre punti su di un Empoli sciupone ed a tratti troppo poco efficacie in fase difensiva, vince ma non convince. La squadra capitolina con una rosa di giovani che si prospetta tra le antagoniste Juventine è ancora in fase di rodaggio: brave ad interpretare la gara in modo aggressivo contro un Empoli coraggioso e dinamico. Un primo tempo buono poi dopo l’inferiorità numerica ci sono stati momenti gestiti in affanno ma la squadra possiede un grande potenziale e ci aspettiamo un campionato di alte prestazioni.

Le ragazze di Ulderici dovranno concentrarsi di più nelle prossime gare per non commettere errori pesanti come quelli visti sotto porta: sopra tutto se la porta in questione e quella delle Toscane.

Le campionesse d’ Italia della Juventus hanno superato agevolmente  il Pomigliano, riscattandosi della precedente amichevole casalinga di un risultato poco credibile, al tecnico bianco-nero è piaciuta tatticamente la gara: “la cosa che mi è piaciuta è che abbiamo messo in mostra buone azioni, anche se non sempre siamo riusciti a finalizzarle. C’è stato un momento della partita in cui, forse memori dell’amichevole, ci siamo un po’ abbassati, ma sono stato contento del modo in cui la squadra si è rialzata – il commento di Mister Montemurro -. Complimenti al Pomigliano, penso farà un grande campionato”.

L’esordio positivo di Rita Guarino ai danni del Napoli, che al termine dell’incontro, ha analizzato la prestazione delle sue ragazze ci fa ben sperare di un campionato che ci regalerà delle gare intense e nulla di scontato.

 “Siamo molto soddisfatti del risultato, dichiara Rita, c’era l’emozione della prima partita di esodio, ma siamo riuscite a liberare questa emozione in campo. Le ragazze si sono comportate bene e hanno dimostrato a tratti anche un buon gioco. Dobbiamo ancora migliorare sull’attenzione in determinati momenti ma sulla partita in generale siamo contenti e torniamo a casa con tre punti importanti.”

La piccola cenerentola del Napoli, come definita alla presentazione dal suo Presidente Carlino: “ Dovrà combatte contro i club del nord, noi con il Pomigliano. Sarà un anno avvincente e dovremo fare di tutto per restare in Serie A. Sono fiducioso che la squadra sia molto più forte rispetto alla passata stagione, l’abbiamo rivoluzionata e la dirigenza ha fatto un ottimo lavoro, credo in Alessandro Pistolesi un allenatore di esperienza, da 30 anni nel femminile e in tutto il suo staff, di primissima scelta”.

Come inizio è stato difficile per il Napoli ma certamente siamo solo all’inizio e vi è tutto il tempo per fare bene e dimostrare i veri valori sul campo.

Il Milan di Ganz, con la sua stella Valentina Giacinti: l’attaccante rossonera è la prima giocatrice nel campionato italiano a segnare 50 gol con la stessa maglia, supera l’ Hellas Verona senza intoppi.

Gianpiero Piovani, tecnico del Sassuolo viene premiato alla prima giornata superando le rivali della Fiorentina in un calendario di stagione che vede le viola scontrarsi da subito con tutte le big di alta classifica. “Sono contento, afferma lo stesso Piovani, che affrontiamo subito squadre forti ma come dico ogni anno il calendario ha un’importanza relativa. Dipenderà tutto solo e soltanto da noi, sarà fondamentale lavorare su noi stesse per continuare a raggiungere risultati importanti anche questa stagione”. Sicuramente buona la prima, che le ha fatto guadagnare i tre punti, ed adesso già al lavoro per la prossima sfida al Franchi contro la Juve di Montemurro.

Le ragazze di Cincotta all’esordio nella massima serie, trascinate da una super Martinez, battono la Lazio a domicilio. E’ sicuramente il risultato che desta più risalto in tutta la giornata. Una Lazio che si è resa pericolosa in più occasioni non è stata brava a concretizzare palloni alla portata ed ha subito l’aggressività delle blu cerchiate.

Adesso tutte le squadre sono già pronte per la prossima sfida di cartello e senza pensare alla prima giornata già alle spalle, a testa bassa, si prepara il weekend ricco di sfide importanti ed avvincenti.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.