Le Juventus Women cancellano l’amarezza del mancato passaggio del turno in Coppa Italia con una prova di forza, l’ennesima, in campionato. A Vinovo, con la Florentia, finisce 6-1, con tre gol per tempo. Apre Lundorf, con il suo primo gol in bianconero, poi Pedersen, Cernoia, Staskova (doppietta) e Bonansea. In mezzo, sul 3-0, la rete di Martinovic. Ora lo scudetto dista un punto.

PARTENZA SPRINT
Non è decisiva per il titolo, ma le Juventus Women affrontano la sfida con la Florentia come se lo fosse. E, in fondo, la corsa verso lo scudetto è stata costruita proprio così, affrontando ogni gara in questo modo. Fin dai primi minuti la voglia delle bianconere, oggi in blu, di azzannare il match è tangibile e al 6′ arriva il vantaggio. La firma è di Matilde Lundorf Skovsen, al suo primo gol con la maglia della Juve. Il suo cross diventa un tiro che lascia Tampieri immobile: 1-0.

L’occasione più grossa per il raddoppio è sul mancino caldissimo di Valentina Cernoia: stavolta Tampieri è attenta e neutralizza il suo calcio di punizione. Non riesce a opporsi, invece, al 30′, al tocco sotto porta di Pedersen, che spinge in rete il più facile dei gol, portando la Juve sul doppio vantaggio. Prima dell’intervallo, dopo una grande risposta di Tampieri sul colpo di testa di Staskova, arriva il tris. Lo sigla Cernoia, dopo un’azione insistita della Juve, confermando il suo straordinario momento di forma.

REAZIONE OSPITE
All’intervallo la Juve ricorre al secondo cambio, dopo aver sostituito Hurtig con Maria Alves al 36′ a causa di un problema fisico per la svedese. Zamanian prende il posto di Pedersen. La Florentia, però, rientra in campo più convinta e al 48′ accorcia le distanze. Il gol è di Martinovic, ma una grossa percentuale di merito va a Sofia Cantore, che serve l’assist. Proprio Cantore, al 57′, ha l’occasione di riaprire il match, ma Giuliani compie un grande intervento e respinge il suo destro di prima intenzione dal limite. È un campanello d’allarme che le bianconere non lasciano suonare a vuoto.

VALANGA
Fiutato il pericolo, la Juve spegne le speranze avversarie. Al 60′ cross perfetto di Cernoia e girata di testa di Staskova per il 4-1. Sette minuti più tardi, Barbara Bonansea, al ritorno in campo, recupera palla e appoggia per Staskova a centro area: 5-1. C’è spazio anche per il ritorno al gol di Bonansea, che scambia a tutta velocità con Staskova e batte Tampieri per il sesto gol. Finisce 6-1 e contro il Napoli basterà un risultato positivo per festeggiare lo scudetto.

I COMMENTI POST-GARA
«Era importante smaltire la forte delusione, ma il campionato era il nostro obiettivo principe e bisognava concentrarsi immediatamente su di esso e le ragazze sono state bravissime a farloil pensiero di Coach Guarino -. I tifosi? Fanno parte della partita, senza di loro manca qualcosa che genera emozione ed enfatizza tutto quello che viene fatto dalle giocatrici in campo. Il loro supporto dà indubbiamente alle ragazze qualcosa in più»

«Sto bene, sto facendo prestazioni che mi fanno uscire dal campo felicecosì Valentina Cernoia -. Poi arrivano anche i gol, speriamo di continuare così. Ora ci mancano un po’ di partite, siamo vicine al nostro obiettivo. I tifosi? Anche se dall’esterno, si fanno sempre sentire, era doveroso salutarli»

IL TABELLINO
Juventus – Florentia 6 – 1

Campionato Nazionale Femminile Serie A. 8° Giornata Girone di Ritorno.
Campo “Ale&Ricky” – Via Stupinigi, 182 – Vinovo (TO)

Marcatori: 6’ pt Lundorf (J), 29’ pt Pedersen (J), 42’ pt Cernoia (J), 3’ st Martinovic (F), 16’ e 23’ st Staskova (J), 26’ st Bonansea (J)

Juventus: Giuliani, Lundorf, Boattin (26’ st Giordano), Salvai (Cap), Sembrant, Cernoia (17’ st Bonansea), Rosucci (17’ st Caruso), Pedersen (1’ st Zamanian), Staskova, Girelli, Hurtig (35’ pt Souza Alves). A disposizione: Soggiu, Bacic, Hyyrynen, Gama. Allenatrice: Rita Guarino

Florentia: Tampieri, Boglioni, Ceci (10’ st Imprezzabile), Martinovic, Dahlberg (21’ st Anghileri), Bursi, Bardin (1’ st Wagner), Cantore, Re (30’ st Kuenrath), Pisani, Dongus (Cap). A disposizione: Lonni, Rodella, Bolognini, Diversi. Allenatore: Carobbi Stefano

Arbitro: Pascarella Mattia di Nocera Inferiore (Assistenti: Bocca Emanuele di Caserta, Vettorel Veronica di Latina – Quarto ufficiale: Calzavara Andrea di Varese).

Ammonite: 37’ pt Girelli (J), 1’ st Lundorf (J), 8’ st Cernoia (J), 48’ st Kuenrath (F)

Prossimo impegno:
Juventus – Napoli
Campionato Nazionale Femminile Serie A. 9° Giornata Girone di Ritorno.
Sabato 8 maggio ore 12:30
Campo “Ale&Ricky” – Via Stupinigi, 182 – Vinovo (TO)

Credit Photo: Andrea Amato

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here