Il Mister dell’ACF Arezzo Emiliano Testini, con la ripresa del campionato di serie B alle porte, ha delineato gli obiettivi da raggiungere.
Conscio delle difficoltà e dei punti da rafforzare delle sue ragazze, non ha mancato di precisare come questa pausa sia servita alla squadra per riflettere sugli aspetti da migliorare. Anche le dinamiche di calciomercato serviranno allo scopo, oltre che al rafforzamento della rosa.

“Mister si torna in campo dopo 
praticamente un mese dall’ultima partita. Questo mese di riposo, che poi per l’ACF non è stato un mese di riposo, è stato un mese di allenamento è servito sotto quale punto di vista, secondo te in particolare?”
“Credo che dopo tante partite era giusto che il Campionato si fermasse e le ragazze avessero uno stop come in tutti i campionati, sia nei maschi che nelle donne, c’è bisogno di recupero. Le ragazze hanno lavorato comunque sotto il periodo delle festività. Abbiamo cercato di mettere un po’ di lavoro nelle gambe nelle nostre calciatrici e abbiamo cercato di preparare la partita che ci sarà domenica alle miglior condizioni possibili.”

Una partita quella di domenica che apre un tris impegnativo: ci sarà Napoli in casa, poi Ravenna e poi la Lazio in casa ma al di la di questo, di questi tre impegni la sensazione è che da ora in avanti si apra un altro Campionato.”
“Si, ma le partite, l’abbiamo sempre detto dall’anno scorso, sono sempre difficili. Non ci sono partite semplici quindi ogni partita va presa e affrontata nella maniera migliore e dobbiamo guardare settimana dopo settimana, non è che possiamo pensare da qua a quello che succederà contro la Lazio. 
Dobbiamo preparaci per il Napoli e affrontarlo nella miglior maniera possibile in casa da noi cercando di far la nostra gara e cercando di provare a fare una prestazione importante perchè sicuramente incontriamo una delle squadre pretendenti a vincere il campionato.”

“Se dovesse scegliere un aspetto quale aspetto migliorerebbe rispetto alla prima parte di campionato della squadra?”
“Io credo che non è che ci sia un aspetto da migliorare, ci sia più di qualcosa da migliorare. Le ragazze lo sanno e ci continuato a lavorare tutte le settimane, dobbiamo cercare di difenderci in maniera un pochettino più compatta e dobbiamo cercare di sfruttare le occasioni goal quando si creano. Cercare di concretizzare un po’ di più poi loro lo sanno, tutte le settimane lavoriamo per questo, cerchiamo di migliorarci. Ci vuole tempo perchè purtroppo la categoria è una categoria diversa e cercheremo in questa seconda parte di campionato di fare meglio rispetto a quello che abbiamo fatto fino ad oggi”

“E’ tempo di mercato, la società immagino si stia muovendo in questi giorni anche su quel fronte, ci sono novità?”
Come avevamo detto ci stiamo guardando intorno, stiamo cercando di capire se c’è qualche ragazza interessante che può venire a competere all’organico e può venire a migliorarlo e darci una mano in questa seconda parte di Campionato. Ancora ci sono quindici giorni quindi vedremo cosa riusciremo a fare, cosa riusciremo a prendere.”

Sono nata in provincia di Cagliari il 29/08/1992. Frequento l'università a Cagliari ad indirizzo pedagogico. La mia passione per il calcio è nata quando ho iniziato a seguire questo sport perchè mio fratello è un grande tifoso del Milan e io cercavo un punto d'incontro con lui. Ho iniziato a guardare le partite, e a comprenderne i meccanismi poi è arrivato quello femminile che mi ha conquistata al punto da sentire un po' mie anche le loro imprese.