La terza giornata di Serie B ha incominciato la dare le prime e vere delucidazioni su questo campionato.

Le prime della classe fanno il proprio dovere, ovvero aggiudicandosi i tre punti: la Lazio che affossa il Perugia con un netto 7-1, il Brescia che espugna Tavagnacco grazie a Galbiati, il Cittadella che batte il Vicenza e si prende il secondo derby veneto in questa stagione, e il Pomigliano, vera a propria rivelazione di quest’inizio di cadetteria, che annienta per 2-1 la Roma CF.

Il Como sconfigge un coriaceo Pontedera, perché ha dovuto sudare sette camicie per portarsi a casa tre punti necessari per restare in scia del vertice. Applausi comunque per le toscane di Ulivieri, a dimostrazione che da qui in poi lotteranno con le unghie e con i denti per restare in B.

Si rivede l’Orobica che, per poco, non si porta a casa il bottino pieno, ma il Ravenna è stato davvero bravo a rialzarsi immediatamente e prendersi un punto più che meritato. Per le bergamasche potrebbe essere il pari della ripartenza.

Chiudiamo col Cesena che festeggia la sua prima vittoria in cadetteria, annientando nettamente un Chievo che dopo tre giornate non sta per nulla convincendo. Per le bianconere un successo che potrebbe porre basi interessanti, le clivensi invece avranno come ultima spiaggia il match di domenica con il Brescia, perché in caso di risultato negativo, saranno dolori.

 

Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek (che è attualmente in corso), un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa. Oltre a questo ho come hobby leggere libri e i balli latinoamericani.