Il Cortefranca termina la sua prima stagione in Serie B al sesto posto, cedendo, all’ultima giornata di campionato, il passo al Chievo Verona Women FM per 4-1.

Eppure a passare sono state le ragazze di Nicoletta Mazza, visto che al 6′ Denise Brevi (nella foto) sugli sviluppi di un corner, brucia sul tempo Fenzi e fa 0-1.
La gara si sposta al 56′: Valtulini stende in area Valentina Boni, alla sua ultima partita in carriera, la gialloblù però sbaglia dagli undici metri. Ma tre minuti dopo Boni serve Stefania Dallagiacoma, e con diagonale, fredda Meleddu per il pareggio clivense. Il Chievo effettua al 62′ il sorpasso: su una ripartenza casalinga Sara Tardini, con un tiro incrociato, mette la palla alle spalle di Meleddu per la seconda volta. A quattro minuti dalla fine Karina Alkhovik lascia partire un destro potente sul quale Meleddu non può farci nulla, e arriva il terzo gol gialloblù, ma il risultato cambia ancora al 90′ quando Dallagiacoma si libera da sola e piazza la doppietta in questo match e il definitivo 4-1 per il Chievo Verona che conquista il terzo posto della Serie B.

In questa partita non c’è solo stato il saluto a Boni, ma c’è stato un altro addio: infatti, il difensore delle cortefranchesi Elena Gervasi ha disputato la sua ultima gara con la maglia rossoblù, e in questa occasione ha indossato la fascia di capitana.

Per le franciacortine sarà stato un finale di stagione amaro, ma devono essere comunque contente per il campionato svolto quest’anno, con la speranza che possa arrivare qualcosa d’importante nella prossima stagione.

Photo Credit: ASD Cortefranca Calcio

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.