La sesta giornata di Serie B ci ha fornito un nuovo pagellone su questo turno. Il dibattito è sempre aperto, perciò diteci nei commenti quale sarebbe il vostro pagellone ideale.

PROMOSSE

Como
Dopo la sconfitta subita in casa contro l’Orobica, bisognava rimettersi in carreggiata. Contro il Cittadella le ragazze di Wergifker hanno risposto presente, battendo nettamente le padovane. Speriamo che le comasche possano dare continuità a questo risultato tra una settimana.

Tavagnacco
Partenza di campionato da diesel, ora sta spingendo come una BMW: dopo la sconfitta in casa col Brescia le gialloblù hanno incassato tre vittorie di fila, e primo posto centrato col Pomigliano, anche se le campane hanno una gara da recuperare. Per la Serie A c’è anche il Tavagnacco.

Brescia CF
Sarà una matricola, ma chi conosce il valore storico di questa società e la qualità delle ragazze di Bragantini sa che non è così: le biancoblù hanno fermato anche una big come il Ravenna, consentendo al Brescia di fare un altro salto di qualità stagionale.

Cesena
Quando tutto sembra finito ecco che Santa Marika Beleffi trova allo scadere il gol che permette alle bianconere fermare sul pari la Lazio e  di rimanere aggrappate alle prime della classifica. Questo gruppo continua davvero sempre di più a stupire.

RIMANDATE

Ravenna
Piccolo passo indietro per il Ravenna che non riesce a mantenere il mantenere il vantaggio acquisito da Giovangoli nel secondo tempo. Spreca tanto, ma è anche sfortunato con le due traverse centrate da Capucci e Benedetti. Le ravennati pagano cara l’espulsione di Crespi, perché consente al Brescia di centrare il pareggio. Reset e ripartire.

Cittadella
Non è stata una buona partenza per la nuova allenatrice padovana Ilenia Nicoli, la quale ha dovuto vedere la sua squadra perdere 3-1 contro il Como. Come se non bastasse perderanno per un bel po’ Teresa Fracas, uscita per infortunio. Però è presto per giudicare il suo nuovo operato. L’aspetteremo tra qualche partita.

BOCCIATE

Lazio
La Lazio sarebbe in vetta con 14 punti. Invece è terza con 10 punti, perché le laziali si sono fatte fregare anche stavolta: dopo il pari con il Brescia, le ragazze di Seleman vengono raggiunte allo scadere dal Cesena. La società vuole salire in Serie A, ma siamo sicuri che Santoro e compagne abbiano davvero voglia di raggiungere questo obiettivo? A noi sembra di no. E gli ultimi due pareggi sembrano avere conferma. Ora la palla va a loro, e hanno 20 partite per smentirci.

Vicenza
Avevano il vantaggio con Ferrati, ma col Tavagnacco non puoi permetterti errori, e così è stato. Questa sconfitta pesa come un macigno, perché le biancorosse potevano portare a casa un nuovo colpo salvezza.

Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek (che è attualmente in corso), un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa. Oltre a questo ho come hobby leggere libri e i balli latinoamericani.