Con la quarta giornata di Serie B andata in archivio andiamo a vedere la nostra Top 11 di questo turno.

MODULO: 4-3-3

PORTIERE

Alessia Parnoffi (Pomigliano)
Il Pomigliano sta diventando pian piano una conferma perché ha in quelle giocatrici che hanno voglia di riscatto: Alessia rientra in questo gruppo, e dopo aver fatto la vice lo scorso anno a Napoli ha deciso di rimettersi in gioco a Pomigliano. Mister Esposito ha dato fiducia all’estremo difensore classe ’99, e lei l’ha ripagata non andando a recuperare un pallone in rete.

DIFENSORI

Paola Cuciniello (Cesena)
Il difensore classe ’97 si conferma per la seconda volta in questa Top 11. Paola non solo sa fare il compito di difendere, ma anche doti di attacco: è suo infatti il pallone che consegna a Petralia il vantaggio cesenate, anche se pochi minuti prima la calciatrice di Napoli non è riuscita ad aprire le danze per pochi centimetri. Asso nella manica.

Alice Greppi (Ravenna Women)
Il difensore classe ’94 capisce che quando bisogna difendere lei lo mette in campo senza problemi: così il Ravenna non solo riesce a fare con la Roma CF bottino pieno, ma consente anche di rimanere la difesa candida.

Federica Veritti (Tavagnacco)
Se al primo turno di B è stata decisiva salvando per due volte dalla sconfitta, Federica è riuscita a tenere lontana l’Orobica. Peccato che dovrà saltare il prossimo turno casalingo contro il Ravenna, ma di sicuro il difensore di San Daniele Del Friuli non si fermerà un attimo ad incitare sugli spalti le sue compagne.

Emanuela Schioppo (Pomigliano)
Rientra nella nostra Top 11 anche il difensore ex Napoli, perché per tenere lontano l’attacco del Cittadella serve avere oltre ad un buon portiere come Parnoffi anche una buona difesa. Emanuela lo ha fatto egregiamente, mettendo al servizio della squadra tutta la sua esperienza. Ennesimo pollice in su per lei.

CENTROCAMPISTE

Nina Ligi (Ravenna Women)
Recenti continua a credere in lei, e Nina, contro la Roma CF, decide che è ora di ringraziarlo, mettendo a segno il punto esclamativo delle vittoria ravennate sulle giallorosse.

Eleonora Petralia (Cesena)
La centrocampista classe ’89 indossa la maglia del Cesena (prima Castelvecchio) da quattro, e non c’è bisogno di dirlo quanto sia talentuosa la calciatrice di Ferrara. Ma contro il Perugia ha deciso di fare di più mettendo a referto tre reti e premio di migliore in campo. Giornata da incorniciare.

Anna Clemente (Lazio)
Se le biancocelesti sono riuscite ad almeno prendere un punto il merito va a questa centrocampista classe ’94, che ferma sul pari il Como e permette alle laziali di restare in seconda posizione. Brava Anna, brava.

ATTACCANTI

Rossella Tata (Pomigliano)
Il concetto scritto a Parnoffi vale anche per l’attaccante 22enne. Ma stavolta ha fatto davvero centro, siglando tre reti al Cittadella e portandosi a casa il pallone della partita. Rediviva.

Caterina Ferin (Tavagnacco)
La ventenne friulana è come questa squadra: aveva bisogno di rilancio. Possiamo dire missione compiuta, perché la sua rete ha permesso al Tavagnacco di lasciare il campo dell’Orobica col bottino pieno. Velenosa al momento giusto.

Daiana Mascanzoni (Chievo Verona Women FM)
La bomber 27enne di Bussolengo ha già messo a referto in questa stagione tre reti. Ma due di queste hanno un valore pesante, visto che le sue marcature hanno consentito alle clivensi di vincere per la prima volta in Serie B a discapito del Brescia.

Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek (che è attualmente in corso), un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa. Oltre a questo ho come hobby leggere libri e i balli latinoamericani.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here