Il Como Women centra il suo terzo successo consecutivo in Serie B, imponendosi sul Cesena per 2-1.
Eppure per le lariane la gara non era iniziata sotto i buoni auspici. Infatti, dopo otto minuti un’autorete di Emma Lipman, a cui arriva addosso una palla destinata sul fondo, porta in vantaggio le cesenati. Ciò scaturisce una forte reazione per le biancazzurre, e dopo un minuto il difensore classe ’97 Marta Vergani rimette la partita in parità realizzando, su calcio di rigore procurato da Di Luzio, il terzo centro stagionale.
La gara arriva al 69′ quando viene fischiato un rigore per un fallo subito da Lipman in area: Vergani però calcia alto. La rete del successo comasco sulle bianconere arriva due minuti più tarsi, quando l’attaccante Vlada Kubassova che, lanciata in contropiede, parte dalla metà campo, brucia un’avversaria in velocità, scarta Pignagnoli e mette a segno la sua rete numero tre in cadetteria.
Un risultato importante per le ragazze guidate da mister Sebastian De La Fuente, che le permettono di rimanere in testa con ventisette punti.
La Serie B si ferma ancora per un’altra domenica per lasciar spazio al ritorno dei quarti di finale di Coppa Italia, competizione a cui il Como la renderà onore affrontando in trasferta la Roma.
 
COMO WOMEN: Small, Cecotti, Vergani, Pastrenge (72′ Mariani), Rizzon (57′ Carravetta), Lipman, Kubassova (82′ Roventi), Hilaj, Picchi, Di Luzio (68′ Rigaglia), Carp (57′ Beil). A disp: Bettineschi, Salvi, Dubini, Bianchi. All: De La Fuente.
CESENA:  Pignagnoli, Carlini, Cuciniello, Casadei, Pastore, Dahlberg (78’ Galli), Petralia (68′ Costa), Georgiou, Bernardi, Costi, Zanni (68′ Casadio), A disp: Frigotto, Pavana, Nagni, Casadio, Galli, Costa, Simei, Bizzocchi. All: Rossi.
ARBITRO: Cerbasi, di Arezzo.
MARCATRICI: 8’ Lipman (COM, autorete), 9′ Vergani (COM, rigore), 71′ Kubassova (COM).
AMMONITE: Picchi (COM), Georgiou (CES), Galli (CES), Pastore (CES).
Photo Credit: Como Women
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.