Il campionato di serie B si ferma e il mini bilancio di questo inizio di girone di ritorno è la conferma del Pomigliano in vetta alla classifica. La squadra campana vince e allunga in classifica, merito di un gruppo che non molla fino alla fine. Ilnapolionline.com ha intervistato il neo acquisto in attacco a Gennaio Noemi Manno.

Com’è nata la tua passione per il calcio?
“E’ una passione che c’è sin da bambina. Mio fratello giocava a calcio ed ho seguito le sue orme, insomma è da sempre che coltivo questa passione. Sono felice di giocare a pallone e questo è un aspetto che ha caratterizzato la mia vita”.

Cosa ti ha spinto ad accettare la maglia del Pomigliano femminile?
“Con il Pink Sport Bari non andavo più d’accordo con la società, perciò avevo deciso di andare via e il Pomigliano è stata la scelta migliore. La squadra di mister Esposito, è una neo promossa, ma ha tutto per potersela giocare fino alla fine per i primi posti. In rosa cci sono calciatrici valide e anche se sto qui da pochi mesi, le prime impressioni sono positive”.

Dopo il successo contro il Cesena il Responsabile dell’area tecnica Biagio Seno ha parlato di cinismo da parte della squadra. Cosa ne pensi in merito?
“Biagio (Seno) ha detto una cosa giusta. Contro il Vicenza ad esempio, avevamo giocato meglio, creato di più, ma portato a casa un pareggio, anche se in rimonta nel finale. Domenica contro il Cesena invece forse abbiamo giocato meno bene, ma c’è stato il giusto cinismo e la difesa ha fatto la differenza. Il Pomigliano è una squadra che non molla mai e del resto il primo posto al momento è meritato”.

Hai giocato in passato in serie B, quindi conosci al meglio le insidie della categoria. Cosa dovrà fare il Pomigliano da qui a fine stagione secondo te?
“E’ vero in passato ho giocato in serie B, quindi so che tipo di categoria, si tratta. Non è semplice quest’anno, visto il valore delle nostre dirette concorrenti. Il Pomigliano sta percorrendo la strada giusta e sappiamo che da qui alla fine dovremo tenere alta la guardia per confermarci nelle prime posizioni in classifica”.

Infine ti vorrei chiedere di Sara Gama che da qualche mese è la vice presidente dell’Aic. Cosa potrà dare secondo te all’intero movimento femminile?
“Sara Gama l’ho affrontata spesso in serie A e credo che oltre ad essere una giocatrice di livello internazionale, sia una persona dal grande carisma. Lei potrà dare tanto al nostro movimento, che indubbiamente sta crescendo e mi auguro che possa procedere su questa strada. Con Sara sono convinto che si andrà verso questa direzione”.

Credit Photo: Facebook Pomigliano Femminile

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here