Ci siamo. L’attesa è finita. Domani si alza il sipario alla Serie A2. Scusateci, alla Serie B 2020/21.

La prima giornata si apre con uno scontro che sa di un terzo atto teatrale: Vicenza e Brescia si conoscono bene, visto che si sono affrontate per due volte in Coppa Italia. Alla prima è andata bene alle ragazze di Bragantini, la seconda con una pari. Come finirà? Favorita è sicuramente la Leonessa.

Primo banco di prova per quelle società che vogliono salire in A, ma allo stesso tempo per chi deve mantenere la categoria.
Eccovi serviti Pontedera-Lazio, con le aquilotte che devono assolutamente vincere, Perugia-Como, con le comasche che hanno costruito una squadra in grado di dire la sua, e Pomigliano-Tavagnacco, con le friulane desiderose di lasciare il più presto possibile la cadetteria.
Tuttavia anche le formazioni casalinghe dovranno scendere in campo senza paura, solo così potranno dare fastidio a queste supercorazzate.

Occhi puntati a Roma, dove le giallorosse ospiteranno un’Orobica che ha fatto parecchio sul mercato, ma se per le bergamasche una vittoria vuol dire subito col piede giusto, anche per le lupacchiotte un risultato positivo sarebbe fondamentale, poiché l’obiettivo della società è cancellare la precedente opaca stagione.

Cittadella-Chievo Verona darà importanti segnali a queste due formazioni: le padovane vorranno migliorare l’ottavo posto dello scorso anno, mentre le clivensi cercheranno di imbastire qualcosa che possa andare a ben oltre ad una salvezza.

Stessa cosa vale per Ravenna e Cesena che hanno detto la loro in questa sessione estiva di calciomercato: se per le ravennati hanno nel mirino provare a stare nelle prime posizioni, anche per le cavallucce è arrivato il momento del salto di qualità. Sarà questo l’anno giusto per le cesenati? Domani cominceremo a capire qualcosina in più.

Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek (che è attualmente in corso), un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa. Oltre a questo ho come hobby leggere libri e i balli latinoamericani.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here