E’ tempo di ripresa in casa Apulia. Dopo tre settimane utili per ricaricare le batterie, allenarsi e integrare al meglio le nuove atlete, ora c’è bisogno di portare in classifica i primi punti della stagione.
In vista della sfida con la Torres, la calciatrice Penelope Riboldi commenta:
“Il gruppo sta bene. Queste tre settimane ci sono servite tanto anche perché c’è stata una rivoluzione tra ragazze che sono andate via e altre che sono arrivate a Trani. In questi giorni abbiamo cercato di resettare tutto perché vogliamo ripartire al meglio lasciandoci il passato alle spalle. Ci siamo preparate al meglio anche fisicamente”.
Come si stanno integrando le nuove giocatrici?:
“Fedotova la conoscevo avendo giocato con me a Bari: posso confermare che è una bravissima ragazza che in passato ha imparato immediatamente l’italiano. Conoscevo anche Tata. Le altre, invece, rappresentano un ritorno: l’anno scorso diedero un grosso contributo per la promozione dalla C alla B. Si sono tutte integrate molto bene. Stiamo cercando di creare un ambiente positivo grazie alle nuove arrivate che possono fare la differenza: speriamo possano darci una mano”.
Presentiamo la sfida con la Torres:
“D’ora in poi non dobbiamo guardare chi avremo davanti: ogni gara dovrà essere affrontata allo stesso modo. Che sia un avversario che deve salvarsi o che deve puntare alla serie A non deve interessarci. Dobbiamo pensare solo a fare punti con tutte. Sicuramente, quella sarda è un’ottima squadra che vanta di una forte attaccante, qual è Marenic, che ha già dimostrato il suo valore nella scorsa stagione. Faremo di tutto per portarci a casa i primi tre punti della stagione”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here