Presentato ieri sera a Rodengo Saiano il Brescia Calcio Femminile che giunge al suo trentacinquesimo anno di vita, e si è affacciato già alla Serie B 2020/21, pareggiando 0-0 in casa del Vicenza.

Una presentazione diversa, a causa dei regolamenti dovuti al contenimento del contagio da Covid-19, ma la voglia di ripartire è tanta: «Siamo contenti di giocare la Serie B, però dobbiamo essere consapevoli che siamo una matricola perché ripescati, oltretutto poco tempo prima rispetto all’inizio della stagione. Però questo non deve essere un alibi perché si entra in campo sempre per vincere. Poi è chiaro che ci sono squadre attrezzate e costruite per la promozione, mentre il nostro primo obiettivo deve essere la salvezza. Però sono sicuro che non sfigureremo su nessun campo – il commento del presidente Giuseppe Cesari Ringrazio il presidente dell’Ospitaletto Taini perché con pochi incontri siamo riusciti a creare qualcosa di importante e insieme col Rodengo Saiano FC prendere un centro sportivo, questo di Rodengo, che ha pochi eguali in giro, quindi siamo molto orgogliosi di poter giocare qui e sono sicuro che grazie alla loro forza ed esperienza potremo raggiungere nuovi traguardi. Chissà, magari tornare dove eravamo, anche se è solo un sogno visto che i tempi sono molto cambiati. Ringrazio il Commissario prefettizio Stefano Simeone, l’ingegnere del Comune di Rodengo Saiano Enzo Zogno e tutti i collaboratori che si sono spesi affinché questa pratica di presa in gestione potesse avere luogo nonostante il commissariamento del Comune. Ci auguriamo che questo campo ci porti fortuna e ci aiuti a conquistare tanti risultati positivi».

La squadra è praticamente rimasta intatta, composta da giovani provenienti dalle giovanili biancazzurre, puntando su acquisti mirati: in difesa arriva dalla Riozzese Elisa Galbiati, a centrocampo ecco l’ex Orobica Cristina Merli, in attacco Luana Merli, anch’essa proveniente dalla formazione rossoblù, e dalla 3Team Brescia Calcio la giovane Camilla Ronca. Assenti per motivi personali Federica Parsani e Aurora Gilardi.

Il gruppo sarà fondamentale per centrare la salvezza, e mister Simone Bragantini lo sa molto bene: «Sicuramente, per quanto mi riguarda è una rosa con il giusto mix tra giovani di belle speranze e giocatrici di categoria che danno quel qualcosa in più in termini di conoscenze che sono necessari in Serie B – ha detto Bragantini – una rosa costruita molto bene dalla società, e io mi trovo molto bene a lavorare con loro, è un piacere allenarle perché hanno fame e passione».

Nota importante è che il Brescia disputerà le partite casalinghe allo Stadio Comunale di Rodengo Saiano, ma allo stesso tempo ci sarà l’integrazione societaria con l’Ospitaletto, società bresciana che parteciperà al campionato di Promozione: «Sono qui con i consiglieri dell’Ospitaletto e del Rodengo Saiano FC perché insieme al Brescia Calcio Femminile abbiamo preso in gestione questo impianto per far sì che le Leonesse possano avere finalmente uno stadio adeguato alla loro fama e alle loro ambizioni, che speriamo che si consolidino – le parole del presidente oranje Giuseppe Taininoi crediamo nel calcio femminile e siamo convinti che si svilupperà sempre di più, e ci sarà poi un’unione ancora più forte tra le nostre società per produrre un’aggregazione importante in quest’area della Franciacorta così vicina alla città di Brescia per costituire qui un polo di eccellenza del calcio, sia maschile che femminile. Naturalmente al Brescia Calcio Femminile vanno i miei più sinceri auguri e un grande in bocca al lupo per la stagione appena iniziata».

Il Brescia, al termine della presentazione, ha effettuato un allenamento in vista della seconda partita di campionato con il Perugia, previsto per domenica alle 15:00 a porte chiuse.

Nel corso della serata c’è stato un importante annuncio: prossimo ci sarà, sempre sul campo sportivo rodenghese, l’Open Day biancoblù riservato alle bambine che hanno compiuto dai 5 ai 12 anni d’età.

LA ROSA DEL BRESCIA CALCIO FEMMINILE 2020/21

PORTIERI: Sara Cogoli (’01), Aurora Gilardi (’04), Giulia Meleddu (’97).

DIFENSORI: Denise Brevi (’88), Elisa Galbiati (‘92, Riozzese), Angela Locatelli (’88), Federica Parsani (’96), Chiara Pedemonti (’99), Michela Verzeletti (’01), Chiara Viscardi (’99).

CENTROCAMPISTE: Chiara Barcella (’92), Veronique Brayda (’95),  Laura Ghisi (’98), Vanessa Lazzari (’00), Cristina Merli (‘95, Orobica), Serena Magri (’01), Karin Previtali (’86).

ATTACCANTI: Mara Assoni (’95), Mirella Capelloni (’91), Gaia Farina (’02), Alessia Martino (’97), Chiara Massussi (’95), Luana Merli (‘87, Orobica), Sofia Pasquali (’01), Camilla Ronca (‘99, 3Team Brescia Calcio).

Photo Credit: Brescia Calcio Femminile

Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek (che è attualmente in corso), un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa. Oltre a questo ho come hobby leggere libri e i balli latinoamericani.