La Serie B si prepara a vivere la sedicesima giornata di campionato iniziata domenica scorsa, quando il Cortefranca ha bloccato sullo 0-0 la Pink Bari terza forza del campionato.

Domenica si giocheranno solo tre partite, dato che ComoBrescia, PalermoTavagnacco e Roma Calcio FemminileSan Marino Academy sono state rimandate per via degli impegni di alcune nazionali, con le prime due che si disputeranno mercoledì 2 marzo, quella tra le giallorosse e le sanmarinesi avverrà sette giorni più tardi.

Ma ciò non vuol dire che le restanti sono ricche di aspettative.

La giornata si apre a mezzogiorno con TorresChievo Verona Women, con le clivensi che hanno come obiettivo prendere quei tre punti che le avvicinerebbero alle prime della classifica, e alimentare ancora di più i sogni promozione. Ma le gialloblù dovranno fare attenzione alla voglia di rivalsa che avranno le sassaresi dopo il ko patito contro il Brescia, e un risultato utile varrebbero oro per la salvezza.

Nel pomeriggio avremo due partite molto importanti.

Il primo è quello tra Pro Sesto e Cesena, dove queste due squadre si giocano una buona fetta di permanenza in cadetteria: le sestesi hanno bisogno di dare una scossa alla loro stagione che si sta rivelando più difficile del previsto, perciò sarebbe fondamentale fare bottino pieno, ma anche le cavallucce non se la stanno passando bene, visto che, dopo una buona partenza, sono pian piano scese nelle zone rosse della classifica.

Il secondo vede RavennaCittadella, e sarà una gara molto importante per gli obiettivi stagionali di queste due formazioni. Le ravennati, reduci dal ko col San Marino, devono rialzarsi immediatamente per rimanere agganciate al salotto buono della Serie B, invece le padovane, forti del colpo fatto al Chievo due settimane fa, vorrebbero continuare una striscia positiva che dura a tre incontri, e piazzare il quarto risultato consecutivo che darebbe un peso in più alla loro stagione.

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.