Nuova collaborazione per il Ravenna Women che coinvolge l’azienda agricola “Podere la Berta” in un’iniziativa dai risvolti umanitari. Il progetto prevede la realizzazione di divise di colore diverso indossate durante il campionato di Serie B e che successivamente verranno donate ad Associazioni del territorio ravennate impegnate nel Sociale.

Il via all’iniziativa è stato dato dall’incontro con “Spazio 104 insieme”, associazione di volontariato creata da genitori di figli con disabilità e alcuni volontari. Come spiega il Presidente Maura Masotti, “L’associazione svolge attività a favore di persone con disabilità, legate ad inserimento di tipo lavorativo, tempo libero, attività di svago e a carattere culturale e sportivo, volte alla socializzazione e a rendere autonomi i giovani interessati”.

Nel corso dell’incontro, avvenuto al campo sportivo di Piangipane, i ragazzi di Spazio 104 hanno invece consegnato al Ravenna Women le Uova di Pasqua realizzate da loro, il cui ricavato sarà destinato a quattro progetti solidali a sostegno di bambini con gravi disabilità residenti a Ravenna.

Un’iniziativa di solidarietà che conferma l’attenzione che il Ravenna Women dedica con i suoi partners al territorio.

Credit Photo: Ravenna Women

Danilo Billi è un giornalista pubblicista da circa 20 anni. Nativo di Bologna, ha mosso i primi passi lavorativi nella città natale nell’ambito sportivo, seguendo dapprima la Fortitudo Baseball e poi la Pallavolo femminile di San Lazzaro di Savena in serie A1. Per gli anni a seguire ha collaborato con la Lega Volley Femminile, prima di approdare a Pesaro, dove è stato capo fotografo per oltre 10 anni dell’ex Scavolini Volley di A1 e redattore a Pesaro, dove attualmente vive, per il Messaggero, il Corriere Adriatico e Pesaro Notizie (web). Si è occupato del Bologna Football Club per diverse stazioni radio emiliane, come Radio Logica e Radio Digitale, dopo di che ha iniziato a scrivere per la fanzine Cronache Bolognesi e ha collaborato con altri siti e app che si occupano, tra l’altro, di calcio femminile, che negli ultimi anni ha rappresentato la maggior parte della suo impegno giornalistico. Ha scritto due libri di narrativa attinenti al calcio Bolognese e al suo tifo e uno lo scorso anno relativo alla stagione del Bologna calcio femminile edito dalla collezione Luca e Lamberto Bertozzi.