Facciamo il punto sui recuperi della Serie B dopo otto giornate.

La capolista Ravenna ha una partita in meno, così come Como, Cesena, Brescia, Orobica e Pontedera. Tavagnacco, Lazio e Vicenza devono recuperare due gare; Pomigliano, Cittadella, Chievo Verona e Perugia tre, mentre la Roma Calcio Femminile ha ben quattro incontri.

Il Covid-19 ha messo in crisi la gestione di una cadetteria che ora sembrerebbe ad un punto di non ritorno.

La domanda principale è: quando recuperare queste partite? Questa risposta la Divisione Calcio Femminile della FIGC deve decidere immediatamente, cercando di equiparare alcune indicazioni che ha la Serie A come il fatto di poter giocare purché si abbia nel referto sedici giocatrici, poi cercare di avere quelle finestre necessarie per disputare gli incontri già in questo fine settimana, dove alcune squadre di B non giocheranno il terzo turno della fase a gironi di Coppa Italia. Si potranno fissare altre finestre, ma intanto partiamo da qui.

Queste azioni però vanno fatte immediatamente, altrimenti c’è il rischio di veder falsato un campionato, detto dagli addetti ai lavori, emozionante e incerto. E questo sarebbe per la Serie B un boccone troppo amaro da masticare.

Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek (che è attualmente in corso), un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa. Oltre a questo ho come hobby leggere libri e i balli latinoamericani.