Photo Credit: Pierangelo Gatto

Il Chievo Verona Women ha pareggiato in casa contro il Tavagnacco per 1-1 e domenica avrà il derby scaligero contro l’Hellas Verona Women.

Sicuramente l’obiettivo pe le clivensi sarà quello di essere ciniche al momento del tiro, dato che contro il Tavagnacco le gialloblù hanno creato tanto, ma senza concretizzare. Questo pensiero lo ha detto anche l’attaccante Stefania Dallagiacoma, che contro le friulane ha messo a referto la sua seconda marcatura stagionale, davanti ai microfoni del club veneto: “Sappiamo che con un gol non riusciamo a vincere, può sempre capitare qualcosa in una partita che ci gira contro. Quello che dobbiamo metterci in testa che dobbiamo fare più gol, perché non possiamo contare su un vantaggio così ristretto. Dobbiamo migliorare su questo. Abbiamo giocato abbastanza bene, abbiamo girato palla, abbiamo avuto netta superiorità sul Tavagnacco, ma ci manca questo ultimo step di riuscire ad andare in gol più facilmente. Dobbiamo riuscire ad esser più ciniche e convinte, io per prima, perché anche col Tavagnacco ho avuto la mia occasione per farne due. Ci lavoreremo in allenamento, per essere più convinte sotto porta“.

Ora per il Chievo c’è, per l’appunto la stracittadina veronese con l’Hellas: “Il derby ora si preparerà come tutte le settimane. Il campionato è ancora lungo, questa era una partita da vincere, ma abbiamo molte altre partite, prepariamo questa settimana come tutte le altre. Sono sicura che se riusciamo a tirare fuori un po’ più di convinzione possiamo riuscire a fare bene“.

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.