La Ternana Femminile, dopo il successo contro il Cesena, mette in cassaforte altri tre punti. Le rossoverdi si sono imposte sul Tavagnacco al Moreno Gubbiotti con una goleada composta da sei reti, di cui uno su rigore e quattro su corner. Grazie a questo ulteriore successo, la squadra di Fabio Melillo raggiunge il terzo posto in classifica a quota 19, ma soprattutto si porta a -1 dalla seconda: il Napoli.

Al termine della gara Marika Massimino, autrice di una tripletta, ha dato la sua chiave di lettura del match. Di seguito, le sue parole: “Abbiamo iniziato la sfida tirando un po’ il freno a mano, dovevamo ancora capire che partita era. Abbiamo puntato tanto oggi sui tre punti perché era una partita da non sottovalutare e bisognava prendere per forza i tre punti per avvicinarci alle prime in classifica e l’abbiamo fatto. Dopo 10 minuti abbiamo sbloccato il risultato, quindi diciamo anche moralmente è stato uno sblocco. Che emozioni ho provato per i miei tre gol? A parte che è il mio primo anno in Serie B, quindi i primi gol tra le grandi sono emozionanti, poi diciamo che sono due e mezzo perché il secondo era un po’ sporco (ride ndr). Comunque sono tanto tanto felice, non vedo l’ora di prendere il pallone e portarlo a casa”.

Sul gruppo squadra: “Diciamo che i primi tempi sono stati, non dico difficili, però c’è voluto del tempo per capire. Poi in una squadra hai a che fare con tante personalità diverse, tante teste diverse, ma per fortuna abbiamo delle giocatrici di esperienza come Federica, come Rinaldi che comunque ci danno una grande mano da questo punto di vista e poi noi giovani siamo piene entusiasmo e voglia di fare, quindi è un bel mix per portare avanti la Ternana”.

Chiara Frate, attualmente iscritta al corso di laurea triennale in Mediazione Linguistica e Culturale, coltiva la passione per il giornalismo sportivo ed il calcio, sia femminile sia maschile. Attualmente è redattrice di SportdelSud, un giornale sportivo innovativo di partecipazione popolare che le ha offerto l'opportunità di mettersi alla guida di un progetto imprenditoriale nel settore della comunicazione. Conosce l'inglese, il francese, lo spagnolo e sta imparando anche il portoghese. Sempre pronta a schierarsi a favore della parità di genere, il riscatto delle donne e l’impegno costante e instancabile verso un nuovo approccio culturale anche dal punto di vista sportivo.