Riccione Voleva la grande prestazione Mister Bragantini e l’ha ottenuta: domenica 15 maggio, reduce dalla sconfitta della precedente giornata col Brixen, il Femminile Riccione esplode in campo marchigiano grazie a 7 reti, correndo in classifica con una quota di 55 punti. Partono subito in vantaggio le romagnole con De Biase ed Edoci, Noemi Monetini apre le porte ad un autogoal delle sfidanti che si concretizza grazie ad una deviazione, Sofia Pederzani finisce il primo “half” portando la squadra al 4 a 0; nella seconda parte di gioco torna al goal la solita Gelmetti, due compagne seguono le sue orme portando il gruppo a 7. Le marchigiane si fanno sentire in partita solo all’82esimo minuto con un’unica rete da quasi area di rigore.

Ci siamo riprese dopo la sconfitta della scorsa giornata, chiudendo subito i giochi e gestendo al meglio la gara, fermo restando che avremmo potuto realizzare ancora piu’ reti se solo fossimo state più ciniche e concrete in fase realizzativa; dispiace anche aver preso una rete, alquanto evitabile”, dichiara il ct delle biancocelesti Bragantini.

Prossimamente, nel turno che segue, è in programma la gara casalinga con il Trento, in questo momento secondo in classifica.

Nata a Cagliari, del '97. Perito industriale capotecnico, insegnante tecnico pratica di chimica con il calcio e la pallavolo nel cuore fin da quando ero bambina. Tra un esperimento e l'altro non mi perdo una partita (di genere maschile o femminile che sia): con le ragazze della nazionale femminile ho imparato ad apprezzare ancora di più questo sport. Quella del canto e della chitarra sono altre passioni che porto con me ormai dall'età di 11 anni.