Credit: Nicola Magi

Domenica scorsa, 20 novembre, si è giocata l’11° giornata di campionato di serie C, girone C. Una delle partite senz’altro più emozionanti e dall’esito non scontato è stata quella che ha visto la squadra romana del Grifone Gialloverde affronterà in trasferta il Lecce women, squadra in gran forma, attualmente 4° in classifica. Un match dunque piuttosto impegnativo per le Gialloverdi, che hanno però saputo affrontare con determinazione e tenacia, portando a casa un preziosissimo pareggio (2-2).
La soddisfazione e lo spirito combattivo delle ragazze ben traspira dalle parole pronunciate dal portiere e capitano del Grifone Gialloverde, Giulia Franco, che ha così risposto alle domande della nostra redazione.

Giulia, quali sono le tue impressioni sulla gara giocata?
“E’ stata una partita molto combattuta, sulla carta partivamo svantaggiate, ma dall’ inizio siamo partite convinte per cercare di far ricredere e dimostrare a noi stesse di poter fare bene. Veniamo da settimane in cui abbiamo lavorato sodo, e i risultati precedenti alle due vittorie di fila, non ci avevano reso giustizia. E’ quindi un punto molto importante da vedere soltanto come l’inizio; piano piano si cominciano a vedere in modo pratico i concetti e le idee giuste. Possiamo continuare a fare bene, noi ci crediamo molto, ma rimaniamo con la testa bassa continuando a lavorare”.

Come vi state preparando per la prossima partita?
“Sappiamo in anticipo che sarà una gara da gestire consapevoli della forza della squadra avversaria , ma allo stesso tempo dei nostri mezzi. Possiamo giocarcela tranquillamente , se la affronteremo con la giusta testa e con la giusta umiltà. Abbiamo tutte le carte in regola per farcela, stiamo costruendo tanto e puntiamo a fare sempre meglio. Sarà il campo a dire la sua”.

Un commento sull’andamento della squadra in campionato?
“E’ un campionato in cui il livello si è alzato molto. In qualsiasi squadra troviamo delle “vecchie glorie” che sicuramente hanno dato molta qualità ad un campionato in passato sicuramente molto sottovalutato. Sono molto contenta di essere qui e ringrazio tantissimo la società per la fiducia e i meriti che mi sta dando; in tutti i modi proverò a contraccambiare, perché meritano molto loro e soprattutto noi come squadra. Ci sarà da continuare a divertirsi e cercare di arrivare a fine campionato con la consapevolezza di aver dato tutto e cercato di avere portato il più in alto possibile il nome e il valore della società”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here