Nelle ore scorse il tecnico del Chieti Lello Di Camillo ha parlato a pochi giorni dall’esordio in Coppa Italia. Le neroverdi, inserite nel girone C di Serie C, disporranno di un organico di tutto rispetto presentato cosi dallo stesso allenatore all’ufficio stampa del suo club.

“A centrocampo è arrivata Russo, giocatrice di grande esperienza in queste categorie, che gioca davanti alla difesa, ruolo che di solito ha rivestito Giulia che quest’anno potrebbe giocare diversamente: essendo molto duttile potrà essermi di aiuto sia in difesa che in attacco. Martella è un’incontrista di centrocampo, ma con caratteristiche anche un po’ più offensive ed ha un buon tiro dalla distanza. Può giocare anche trequartista. Le centrocampiste che abbiamo preso hanno diverse qualità e, se si ambienteranno al meglio, potranno darci anche soluzioni diverse nelle tante partite che ci aspettano. L’ungherese Kokany è una centrocampista offensiva, tecnicamente molto brava, dotata di grande forza fisica: si sta inserendo molto bene nei nostri meccanismi, si è presentata con molta umiltà e voglia di lavorare. Molte squadre fanno affidamento sulle straniere: io sono abbastanza restio da questo punto di vista, però una all’anno la sto prendendo. Kokany ha tanta voglia ed è una cosa fondamentale. Attualmente dal punto di vista fisico forse è un po’ indietro rispetto alle altre ragazze, ma avrà il tempo per mettersi al loro livello. Abbiamo Giulia Di Camillo e anche Cutillo a centrocampo delle quali conosciamo le caratteristiche: posso dire che è un reparto messo bene e dotato di ragazze con diverse caratteristiche. In difesa ho tante giocatrici. Da ricordare che ci mancherà per un po’ di mesi Alisia De Vincentis che si è operata al crociato. Ci eravamo trovati solo con Giada Di Camillo, ora adatterò al mio gioco Valentina Esposito che è in grado di ricoprire parecchi ruoli e sarà destinata dunque al reparto arretrato. A loro due si sono, come detto, aggiunte nuove ragazze di buona esperienza e un paio di ragazzine sulle quali puntiamo parecchio, in particolare su Noemi Passeri che è del 2005 ed è di buone prospettive: lei si potrà ritagliare degli spazi anche in questa squadra. Abbiamo poi preso Noemi Giuliani e Simona Vizzarri dal Pescara e Azzurra Accettoni dal Perugia. In porta ci sarà ancora Lisa Falcocchia alla quale diamo fiducia da parecchi anni, sta crescendo. È coadiuvata da Lara Seravalli, giovanissima anche lei, che sta lavorando bene. Per l’attacco ho detto che potrebbe mancare una prima punta ma ho delle idee per adattare al ruolo alcune giocatrici. All’inizio ci saranno delle problematiche visto che, oltre ad Alisia De Vincentiis, mancherà anche Alessia Stivaletta che nelle prime partite del campionato non sarà disponibile per il problema al tendine del dito: speriamo di recuperarla presto”.

L’allenatore poi ha parlato dell’esordio in Coppa Italia contro il Pescara:
“Sarà il primo test di verifica della nuova stagione. Sicuramente non saremo già pronti e al completo, ma manderemo in campo una squadra che si farà rispettare in campo. Abbiamo iniziato la preparazione non prestissimo, sabato 28 agosto. A livello numerico siamo abbastanza al completo, però abbiamo delle indisponibilità sin da subito: Alisia De Vincentiis a lungo termine visto che, come detto, ha subito l’intervento al legamento crociato, Alessia Stivaletta, anche lei operata ma al tendine di un dito di una mano (sarà con noi forse per i primi di novembre), ma anche l’ungherese Kokany che è stato l’ultimo nostro acquisto. La partita ci servirà per cominciare ad organizzare al meglio la squadra, fare minutaggio e continuare la preparazione che ci porterà all’inizio del campionato il 10 ottobre. Ci teniamo a portare a casa un risultato positivo: la Coppa Italia è una competizione importante e cercheremo dunque di onorare al meglio questo impegno e farci rispettare”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here