È ben noto a tutti lo spirito combattivo di Megan Rapinoe, sia fuori che dentro il campo. Infatti l’americana è stata protagonista di numerose battaglie sociali, da quella dell’equal pay negli Stati Uniti a quella contro il governo Trump per le continue aggressioni ingiustificate alle persone di colore.

Sia le sue enormi doti da calciatrice ma anche la sua continua ricerca di un’equità nel mondo del calcio ma anche nel mondo in generale, ha fatto si che Megan Rapinoe si piazzasse al nono posto nella speciale classifica fatta da France Football, la stessa rivista del Pallone d’Oro, delle 50 persone più influenti nel calcio. Riconoscimento più che meritato dalla statunitense con il Mondiale vinto ed il Pallone d’Oro che rappresentano solo la punta dell’iceberg di una stagione da favola. Rapinoe che si piazza davanti a gente del calibro di Raiola, Guardiola, Mbappè, Neymar, Zidane…non è per nulla una cosa da tutti i giorni

Analizzando la classifica si vede come Al Khelaifi è l’uomo più influente nel calcio, e non solo per la presidenza del PSG che ha fatto diventare uno dei club più importanti al mondo, ma anche perché è uno dei maggiori artefici della scelta del Qatar come sede dei Mondiali del 2022, i primi in Medio Oriente. Al Khelaifi che si mette alle spalle Cristiano Ronaldo e Gianni Infantino, presidente della FIFA, rispettivamente al secondo ed al terzo posto. Da segnalare il sesto posto di Andrea Agnelli, primo italiano in classifica e presidente di Juventus ed ECA,  con Pierluigi Collina al 31° piazzamento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here