Partnership Master Sole 24 Ore
Home Blog Pagina 3

Alain Conte, mister San Marino Academy: “Mi prendo la responsabilità della sconfitta, ora testa alta e sguardo in salita”

Deluso nel dopo partita Alain Conte, il tecnico del San Marino Academy si prende le responsabilità del ko contro l’Empoli di Alessandro Spugna che si conferma tra le squadre di vertice della serie A femminile. Sul proprio profilo Instagram il tecnico ammette diversi errori pronto a limarli nel prosieguo della stagione.
 

Amarezza.
È la parola che più rappresenta il mio stato d’animo stasera.
Innanzitutto per aver ceduto al nervosismo e aver dovuto lasciare il campo anzitempo. Non ci sono mai ragioni sufficientemente valide. MAI.
Amarezza perché avremmo voluto fare un deciso passo in avanti oggi verso la salvezza, regalando al nostro stadio di Acquaviva la sua prima vittoria.
Amarezza infine per i tanti errori che abbiamo ancora commesso, ma di cui questa sera mi assumo tutte le responsabilità, perché sono convinto che le ragazze volessero fortemente riscattare la brutta giornata vissuta all’andata. E hanno come sempre, dato tutto.
Quello che possiamo fare e che certamente faremo è lavorare sodo per mantenere questa categoria, e potersi ancora misurare con grandi squadre come l’Empoli.
Lo faremo lavorando in silenzio come sempre, rimanendo sempre UMILI e con grande rispetto per tutti.
Lo faremo a partire dalla seduta di allenamento di domani mattina e da questa settimana di pausa che ci permetterà spero, di recuperare tutte le ragazze che hanno lottato con il COVID.
Testa alta e sguardo in salita”😉
Sempre Forza Titane! 🇸🇲💪🏻

Credit Photo:Pagina Instagram Alain Conte

La risolve Giacinti: Florentia battuta 2-1

Dopo quella di Verona (1-0), anche la trasferta a San Gimignano sorride alle rossonere. Allo stadio “Santa Lucia”, nella 12° giornata di Serie A Femminile, il Milan si impone 2-1 grazie alla doppietta di Valentina Giacinti. Un gol per tempo per il nostro capitano-bomber, in mezzo il provvisorio pari della Florentia trovato da Anghileri. Per la squadra di Ganz è l’undicesima vittoria su dodici in campionato, l’ottava consecutiva, la prima nel girone di ritorno appena iniziato nel migliore dei modi. Davvero ottima la prestazione del Diavolo, il verdetto finale non rispecchia a pieno la superiorità dimostrata in campo in termini di gioco e occasioni. Un Milan caparbio, solido, mai in affanno, cattivo quanto basta in zona offensiva; salvato nel finale da una strepitosa parata di Korenčiová. Con questo successo le rossonere salgono a quota 33 punti, restando in scia della Juventus (-3) e consolidando il secondo posto: ora il Sassuolo, ovvero la prima avversaria che potrebbe mettere in discussione la qualificazione in Champions League, è a -8. Aspettando di nuovo il campionato (Milan-San Marino), domenica 31 gennaio alle 14.30 andrà in scena Sassuolo-Milan, andata dei Quarti di finale della Coppa Italia femminile.

Credit Photo: Florentia San Gimignano

Gianpiero Piovani, Sassuolo: “Brave per il secondo tempo, la reazione c’è stata. Dietro coperta corta”

Sconfitta per 2-0 per il Sassuolo Femminile nella sfida contro la Roma. Gianpiero Piovani, allenatore del Sassuolo, ha commentato il ko contro le giallorosse ai microfoni di SassuoloChannel. Ecco le sue parole: “Abbiamo concesso tanto alla Roma nel primo tempo e in questo momento concedere tanto alla Roma vuol dire sconfitta perché a livello fisico è la squadra che sta meglio in campionato. Devo però dire brave alla ragazze per la reazione nel secondo tempo, non siamo riusciti a riaprirla con le 4-5 occasioni avute e la Roma in contropiede ci ha sorpreso ma non ci ha mai tirato in porta”.

Cosa si prende da questo ko?
“Le cose buone. Si prende il secondo tempo, c’è stata grande voglia di recuperare il risultato, non ci siamo riusciti ma la volontà c’è stata. Dobbiamo continuare su questa strada, facendo giocare le giovani, farle crescere, fare la prestazione come nel secondo tempo”.

Problemi di formazione?
“Abbiamo la coperta corta dietro e dobbiamo cercare di adattare Mihashi in difesa come fatto nel secondo tempo quando sappiamo che lei in mezzo al campo ci dà tanto equilibrio”.

Credit Photo: Sassuolo Channel

Rocambolesca viola: 3-2 a Milano, Inter sconfitta

La Viola si aggiudica il match infuocato di pranzo e con due bombe fuori area e un rigore piega l’Inter 3-2.

Le premesse per una grande sfida c’erano tutte alla vigilia e il campo non ha tradito le attese. Ritrovato in panchina Mister Cincotta, finalmente negativo al Covid, la Viola si schiera 4-5-1 con Sabatino punta centrale.
Inizio shock per le Viola che subiscono una triangolazione letale dopo appena 28 secondi e passano in svantaggio per mano di Marinelli. Titolare dall’inizio, è Sara Baldi la prima a riprendersi e scaglia un destro a giro al sette che il portiere avversario manda in corner. È il preludio del pareggio che arriva poco dopo con Greta Adami. La 7 viola cerca la porta dalla distanza e piega le mani ad una Marchitelli tutt’altro che perfetta per il momentaneo 1-1. Replica nerazzurra pressoché immediata: Tarenzi viene pescata sola in area e batte a rete, il muro di Schroffenegger sbarra la strada.

Nella ripresa più Viola che Inter e primo squillo con Zanoli il cui tiro da lontano viene deviato in corner. Ci prova allora Baldi, ancora la difesa interista a chiudere. Il match cambia marcia quando Sabatino viene atterrata in area e l’arbitro fischia calcio di rigore. Dagli undici metri la bomber viola non sbaglia e porta avanti la Fiorentina. Ma non è finita: ancora una volta Tarenzi viene pescata in area e stavolta a tu per tu con Schroffenegger non sbaglia il goal del pareggio.
I minuti scorrono e sembra un equilibrio annunciato quando Middag, in crescita negli ultimi minuti, riceve un invito da Sabatino che apparecchia per il tiro dalla distanza: altra bomba sotto la traversa e Fiorentina avanti 3-2.

Tre minuti di recupero non bastano all’Inter e la Viola si aggiudica il primo round. Prossima sfida sabato prossimo, sempre a Milano e sempre contro l’Inter, per l’andata dei Quarti di Finale di Coppa Italia.

Tabellino:

INTER FC: Marchitelli, Auvinen, Kathellen, Bartonova, Merlo, Alborghetti, Simonetti (85′ Catelli), Pandini (81′ Brustia), Marinelli, Tarenzi, Mauro (70′ Moller). A disposizione: Aprile, Baresi, Debever, Pavan, Vergani, Rincon. All. Attilio Sorbi.

ACF FIORENTINA: Schroffenegger, Quinn, Tortelli, Zanoli (57′ Cordia), Thogersen, Middag, Adami (C), Vigilucci, Baldi (82′ Monnecchi), Kim, Sabatino. A disposizione: Ohrstrom, Tinti, Clelland, Pastifieri, Santini, Bartolini, Mani. All. Antonio Cincotta

Risultato finale 2-3 (1′ Marinelli, 26′ Adami, 64′ Sabatino RIG, 78′ Tarenzi, 84′ Middag)

Credit Photo: FC Inter

Juventus Women, 5-0 al Verona

IL TABELLINO

Juventus – Hellas Verona 5 – 0
Campionato Nazionale Femminile Serie A. 1° Giornata Girone di Ritorno.
Campo “Ale&Ricky” – Via Stupinigi, 182 – Vinovo (TO)

Marcatori: 13’ pt Hurtig (J), 26’ pt Pedersen (J), 30’ pt Girelli Rig. (J), 36’ pt Bonansea (J), 44’ st Zamanian (J)

Juventus: Giuliani, Gama (Cap), Lundorf, Boattin (25’ st Giordano), Sembrant, Cernoia, Rosucci (1’ st Zamanian), Pedersen, Girelli (14’ st Staskova), Bonansea (1’ st Souza Alves), Hurtig (33’ st Berti). A disposizione: Soggiu, Bacic, Hyyrynen, Caiazzo. Allenatrice: Rita Guarino

Hellas Verona: Durante, Ledri (Cap) (14’ st Oliva), Meneghini, Mella, Jelencic, Solow, Sardu, Santi (14’ st Colombo), Ambrosi, Bragonzi, Susanna. A disposizione: Gritti, Nichele, De Pellegrini, Zoppi, Willis, Marchiori, Mancuso. Allenatore: Pachera Matteo

Arbitro: Stefano Nicolini di Brescia (Assistenti: Fabrizio Giorgi di Legnano, Veronica Martinelli di Seregno)
Ammonite: 33’ pt Rosucci (J), 2’ st Ledri (E), 10’ st Lundorf (J)

Prossimo impegno:
Empoli Ladies – Juventus
Coppa Italia femminile – Gara di Andata Quarti di finale.
Sabato 30 gennaio ore 14:30
Stadio Monteboro – Via Pianezzoli, 87 – Empoli (FI)

Prossimo impegno di campionato:
Empoli Ladies – Juventus
Campionato Nazionale Femminile Serie A. 2° Giornata Girone di Ritorno.
Sabato 6 febbraio ore 12:30
Stadio Monteboro – Via Pianezzoli, 87 – Empoli (FI)mpoli Ladies – Juventus

Credit Photo: Riccardo Donatoni, Photo Agency

Evi Popadinova, Napoli Femminile: “Sono molto orgogliosa di aver regalato al Napoli il primo successo in Serie A”

La prima vittoria in campionato permette al Napoli di lasciare per la prima volta l’ultimo posto in classifica, occupato ora dal Bari, sconfitto dalle azzurre nello scontro diretto. I tre punti li ha “griffati” la bulgara Evi Popadinova, al terzo gol consecutivo dopo quelli con Verona e Roma.

“Questo è il più importante, logicamente. Sono molto orgogliosa di aver regalato al Napoli il primo successo in Serie A, un campionato nel quale sognavo di giocare già quando ero negli Stati Uniti. Sento forte la responsabilità di vestire una maglia così importante, sono stata nominata nei giorni scorsi miglior calciatrice bulgara del 2020 e questa rete arriva dunque a coronamento di una settimana perfetta”.

Photo Credit: Instagram @evi_popadinova

Luana Merli non basta al Brescia che viene rimontato per due volte dal Vicenza

Termina 2-2 BresciaVicenza, gara valida per la quattordicesima e prima giornata di ritorno di Serie B.

Una partita equilibrata e combattuta fino alla fine, dove entrambe le formazioni si portano a casa un punto a testa, anche se le ragazze di Bragantini potevano gestire meglio il doppio vantaggio acquisito nel corso della prima frazione di gioco.

Primi minuti complicati per le biancoblù che vengono subito pressate dalle vicentine, ma all’ottavo il Brescia passa in vantaggio: Meno sbaglia il retropassaggio per Bianchi, Luana Merli ne approfitta, supera il numero uno biancazzurro e deposita la palla in rete.

La reazione delle biancorosse non si fa attendere, ma è ancora il Brescia ad andare al raddoppio con l’ex attaccante dell’Orobica al 16’ che termina a lato. Al 17’ punizione di Maddalena, Gilardi travolge in area La Rocca: Gresia assegna il rigore e dagli undici metri Basso segna il pareggio vicentino. Passano due minuti e il Brescia va nuovamente nel panico, quando Locatelli commette un errore difensivo su Basso che vola in area, ma Galbiati salva le sue compagne.

Passa la mezz’ora e il Brescia si riporta in avanti: lancio lungo di Magri per Luana Merli che brucia sul tempo Galvan, e a tu per tu con Bianchi realizza il gol del 2-1. Le ragazze di Bragantini tentano in tutti i modi di chiudere subito la partita al 45’ con il destro di Ghisi però debole.

La ripresa si apre subito con Luana Merli che impegna e non poco Bianchi che evia la capitolazione vicentina.

Le ospiti trovano il pareggio al 57’ quando La Rocca crossa per Kastrati che ti testa mette la palla dove Gilardi non può arrivarci. Minuto 59: Dal Bianco ruba palla a Cristina Merli, serve Kastrati e lascia partire un diagonale sul quale Gilardi stavolta para. Brescia nuovamente ad un passo dal 3-2 col sinistro di Cristina Merli che colpisce la traversa.

La partita nei minuti successivi passa in una situazione di calma apparente fino al 91’ quando Broccoli supera Locatelli e con un tiro a giro impegna Gilardi. Ci riprova ancora Broccoli al 93’ ma Gilardi salva il risultato, e la dopo cinque minuti la partita termina 2-2.

BRESCIA: Gilardi, Brevi (69’ Viscardi), Locatelli, Galbiati, Parsani (78’ Barcella), Ghisi (85’ Brayda), Magri, Cristina Merli, Assoni (69’ Previtali), Luana Merli, Colombo (78’ Ronca). A disp: Cogoli, Verzeletti, Massussi, Martino. All: Bragantini.
VICENZA: Bianchi, Larocca, Galvan, Menon, Sossella (80’ Fasoli), Kastrati, Dal Bianco (72’ Cattuzzo), Ferrati, Maddalena (45’ Missiaggia), Yeboaa (80’ Broccoli), Basso (63’ Piovani). A disp: Dalla Via, Bauce, Frighetto, Bonzi. All: Dori.
ARBITRO: Gresia di Piacenza.
MARCATRICI: 8’ e 36’ Luana Merli (BRE), 17’ Basso (VIC, rigore), 57’ Kastrati (VIC).

Photo Credit: Brescia Calcio Femminile

A San Gimignano la storia non si ripete

Si ferma a due vittorie e un pareggio la striscia di risultati positivi della Florentia San Gimignano. Nella prima giornata di ritorno della Serie A TimVision, primo impegno del 2021 al Santa Lucia, è il Milan ad imporsi con il risultato di 1-2.
Primo tempo frizzante fra le squadre allenate da mister Stefano Carobbi e mister Maurizio Ganz, con le rossonere che trovano subito il goal grazie a Giacinti. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, la bomber ospite è la più lesta di tutte ad andare sul pallone vagante in area e segna la rete del vantaggio.
La Florentia San Gimignano non si scompone e cerca il pari, provando a superare il pressing alto delle ospiti: Anghileri viene anticipata un paio di volte dalle avversarie e, nel mezzo, un colpo di testa di Martinovic, su schema da calcio di punizione, finisce di poco fuori dalla porta difesa da Korenciova.
Dopo un periodo di studio, alla metà del primo tempo, è ancora il Milan a rendersi pericoloso con Boquete, Giacinti e Bergamaschi. Le neroverdi agiscono, prevalentemente, in ripartenza e, al 39’ trovano la rete del pareggio grazie ad Anghileri: la classe 2002, spostata da pochi minuti sulla sinistra, con Cantore sulla fascia destra, imbeccata da un filtrante di Bardin, supera Korenciova in uscita.
Altalena di emozioni sul finire della prima frazione di gioco: dopo la reazione del Milan, Korenciova ferma Martinovic lanciata in contropiede. All’ultimo minuto il Milan è ancora pericoloso: prima Boquete coglie il palo direttamente da calcio d’angolo, poi, sul prosieguo dell’azione, Giacinti colpisce alto di testa. Ma le emozioni non sono finite e nel recupero Cantore impegna due volte la portiere della squadra allenata da Ganz e Dowie tira alto da ottima posizione.
Nel secondo tempo il Milan inizia all’attacco con Bergamaschi, Giacinti, Dowie e Boquete, fermate sempre da Seraina Friedli. La Florentia si fa vedere nella metà campo del Milan al quarto d’ora della ripresa conquistando un calcio d’angolo, ma la conseguente conclusione di Bardin esce a lato. Doppio cambio al 64’ per le ospiti e un minuto dopo il Milan trova il nuovo vantaggio, ancora con Giacinti, che approfitta di un’ingenuità, in ripartenza, della difesa di casa per il goal dell’1-2.
La Florentia prova a reagire con un colpo di testa di Martinovic, ma l’attaccante romano è in fuorigioco. Pochi minuti più tardi Cantore ha sul sinistro una clamorosa palla per il 2-2, ma Korenciova compie un autentico miracolo. La numero 12 del Milan si ripete su Dongus sul calcio d’angolo successivo, deviando di nuovo la palla in corner.
Il risultato non cambia negli ultimi minuti di gioco e il Milan conquista i 3 punti nonostante una buona prova delle padrone di casa.
Il prossimo impegno per la Florentia San Gimignano sarà domenica prossima, giorno del patrono della città turrita, San Gimignano, con l’andata dei quarti di finale di Coppa Italia: al Santa Lucia, alle 14.30, arriverà la Roma.


Serie A Tim Vision, 12° Giornata, Domenica 24 Gennaio 2021, ore 14.30
Stadio “Santa Lucia” – San Gimignano
Florentia San Gimignano – Ac Milan 1-2 (1-1)
Florentia San Gimignano: Friedli, Boglioni, Dongus ©, Rodella, Bursi (77’ Imprezzabile), Bardin, Re, Pugnali (87’ Kuenrath), Anghileri (77’ Dalhberg), Cantore, Martinovic
All. Stefano Carobbi
A disposizione: Lonni, Tampieri, Dahlberg, Kuenrath, Pisani, Prinzivalli, Giacobbo, Imprezzabile, Accornero

Ac Milan: Korenciova, Fusetti, Agard, Spinelli, Tucceri Cimini, Jane, Boquete, Bergamaschi (64’ Rizza), Grimshaw (64’ Mauri), Giacinti © (92’ Conc), Dowie
All. Maurizio Ganz
A disposizione: Piazza, Rizza, Kulis, Conc, Salvatori Rinaldi, Tamborini, Vitale, Mauri, Simic
Direttore di gara: Sig. Petrella (Viterbo)
Primo Assistente: Sig. D’Ilario (Tivoli)
Secondo Assistente: Sig.ra Tempestilli (Roma 2)
Marcatrici: Giacinti 4’; Anghileri 39’; Giacinti 65’
Ammonizioni: Bardin

Credit Photo: Florentia San Gimignano

“Viste da vicino”, Roma XIV- Arezzo Calcio Femminile: set tennistico per le toscane. Finisce 0-6

Era l’11 novembre 2020 quando la LND annunciava sul proprio sito la sospensione ufficiale del campionato di Serie C Femminile. Circa tre mesi dopo finalmente si è tornati in campo. E’ cambiato il protocollo anti Covid ma in campo le cose sembrano cambiate poco. Specialmente nel girone C del campionato, dove si attendeva il ritorno dell’Arezzo. La squadra toscana, prima a punteggio pieno nel proprio torneo, era attesa dalla difficile sfida contro la Roma XIV. Il campo è quello del Montespaccato Savoia, un terreno di gioco che ha vissuto il contatto diretto con la criminalità organizzata e che oggi è il fiore all’occhiello della legalità. Lo sport unisce certo, ma in campo, una volta iniziato, non si guarda in faccia nessuno.

E anche stavolta le ragazze del Presidente Massimo Anselmi, presente in tribuna assieme all’intera dirigenza, si sono superate. Con una prestazione sontuosa le cittine amaranto portano a casa i tre punti confermandosi il miglior attacco del campionato. Bastano nove minuti alle ospiti per sbloccarla con Razzolini, che si ripete al sedicesimo siglando la doppietta personale. Nel mezzo una discesa devastante di Lulli che apparecchia il cross per Ceccarelli decisa più che mai a mantenere il primato della classifica marcatori. Prima frazione chiusa con tre goal di scarto e il Sole che fa capolino sul terreno di gioco dopo una mattinata invernale. Ma il Sole in cielo non è il protagonista assoluto; è l’altro Sole che fa ciò che vuole sulla fascia.

Nella ripresa il copione non cambia. Al 63esimo le toscane vanno sullo 0-4. Cross di Maria Sole Lulli e stoccata vincente di Giada Gnisci. La XIV lotta e prova a guadagnare terreno con coraggio nonostante il passivo pesante. Tuttavia non si presentano particolari pericoli alla porta di Trezza (preferita oggi a Valgimigli) se non per un goal giustamente annullato per fuorigioco. A cinque dal termine un altro traversone dalla fascia coglie impreparata la difesa di casa che combina un pasticcio e infila la propria porta per la manita ospite. Il sigillo finale è di Tuteri a tempo quasi scaduto. L’Arezzo è tornato a dominare i campi della Serie C e non ha intenzione di fermarsi. La prossima settimana Orlandi e compagne sono attese dallo scontro diretto con la Torres sconfitta in casa dalla Racing Aprilia per 2-3.

Credit Photo: Stefano Berardo

Photo Gallery: Napoli Femminile – Pink Bari 1-0 [24-01-2021]

Foto e immagini sportive della partita di Serie A Femminile, tra Napoli Femminile e Pink Bari disputata in data 24 Gennaio 2021, terminata 1-0.

Credit Photo: Bruno Fontanarosa

DA NON PERDERE...

tuttocampo.it