Partnership Master Sole 24 Ore
Home Blog

Azzurre al lavoro a Coverciano: out Giuliani e Alborghetti, convocate Schroffenegger e Mascarello

È iniziato il raduno in vista delle prime due amichevoli dell’anno con Cile e Galles in programma il 18 gennaio a Empoli e il 22 a Cesena

Prima seduta di allenamento nel pomeriggio a Coverciano per la Nazionale Femminile, che si è radunata ieri sera al Centro Tecnico Federale per preparare le prime due amichevoli dell’anno con Cile e Galles, in programma rispettivamente venerdì 18 gennaio allo Stadio ‘Carlo Castellani’ di Empoli (ore 18) e martedì 22 gennaio (ore 18) allo Stadio ‘Dino Manuzzi’ di Cesena.

Vista l’indisponibilità del portiere della Juventus Laura Giuliani e della centrocampista del Milan Lisa Alborghetti, la Ct Milena Bertolini ha convocato il portiere dell’Inter Katja Schroffenegger e la centrocampista del Tavagnacco Marta Mascarello, con quest’ultima alla prima chiamata con la Nazionale maggiore.

L’Italia giocherà per la prima volta ad Empoli, mentre nei due precedenti con il Cile le Azzurre hanno ottenuto due vittorie (6-0 e 3-2) il 15 e il 18 dicembre 2011 in occasione del Torneo di San Paolo (Brasile). Tre gli incontri disputati a Cesena: nel 1974 un’amichevole contro la Jugoslavia vinta 4-0, a luglio del 1993 una gara del Campionato Europeo contro la Norvegia persa 1-0 ed infine ad ottobre 2015 un incontro valevole per le qualificazioni europee contro la Svizzera perso 3-0. Le Azzurre hanno affrontato il Galles due volte, vincendo entrambi gli incontri: il primo disputato nel 1978 in occasione del Mundialito (7-0), l’ultimo a marzo scorso alla Cyprus Cup (3-0).

Nota per le redazioni – Sono aperte in via esclusiva sul Sistema elettronico on-line FIGC www.accreditations.figc.it le operazioni di accreditamento per le amichevoli con Cile e Galles. Per la gara con il Cile sarà possibile accreditarsi sino a domani, martedì 15 gennaio, mentre per accreditarsi all’amichevole con il Galles ci sarà tempo sino a domenica 20 gennaio.

L’elenco delle convocate

Portieri: *Laura Giuliani (Juventus), Chiara Marchitelli (Florentia), Rosalia Pipitone (Roma);
Difensori: Elisa Bartoli (Roma), Lisa Boattin (Juventus), Giulia Bursi (Sassuolo), Laura Fusetti (Milan), Sara Gama (Juventus), Alia Guagni (Fiorentina), Elena Linari (Atletico Madrid), Cecilia Salvai (Juventus);
Centrocampiste: **Lisa Alborghetti (Milan), Valentina Bergamaschi (Milan), Barbara Bonansea (Juventus), Agnese Bonfantini (AS Roma), Valentina Cernoia (Juventus), Aurora Galli (Juventus), Manuela Giugliano (Milan), Alice Parisi (Fiorentina), Annamaria Serturini (AS Roma);
Attaccanti: Cristiana Girelli (Juventus), Valentina Giacinti (Milan), Ilaria Mauro (Fiorentina), Daniela Sabatino (Milan), Stefania Tarenzi (Chievo Verona).

*indisponibile, al suo posto convocata Katja Schroffenegger (Inter)

**indisponibile, al suo posto convocata Marta Mascarello (Tavagnacco)

Staff – Commissario Tecnico: Milena Bertolini; Capo delegazione: Barbara Facchetti; Coordinatrice Nazionali Femminili: Annarita Stallone; Dirigente accompagnatore: Elide Martini; Assistente allenatore: Attilio Sorbi; Segretario: Alessandra Savini Nicci; Preparatore atletico: Stefano D’Ottavio; Preparatore dei portieri: Cristiano Viotti; Match analyst: Marco Mannucci; Medici: Ferdinando Iannotti e Salvatore Caruso; Fisioterapisti: Maurizio D’Angelo e Daniele Frosoni; Nutrizionista: Natale Gentile.

Le attività media e le iniziative in programma ad Empoli e Cesena

Data Ora AttIvità Location
Lunedì 14 Gennaio 15:00 Allenamento (aperto alla stampa i primi 15’) Coverciano
Martedì 15 Gennaio 15:00 Allenamento (aperto alla stampa i primi 15’) Coverciano
Giovedì 17 Gennaio 17:30 Conferenza Stampa (CT-capitano,Capo delegazione) Stadio “Carlo Castellani”
Giovedì 17 Gennaio 18:00 Allenamento ufficiale (aperto alla stampa i primi 15’) Stadio “Carlo Castellani”
Venerdì 18 Gennaio 18.00 ITALIA – CILE Stadio “Carlo Castellani”
Venerdì 18 Gennaio Intervallo gara Premiazione concorso Scuole “La mia città si tinge d’Azzurro con la Nazionale femminile” Stadio “Carlo Castellani”
Venerdì 18 Gennaio Al termine della gara Conferenza (CT) e mixed zone (calciatrici) Stadio “Carlo Castellani”

 

Lunedì 21 Gennaio 11.30 Conferenza Stampa (CT-capitano, Capo delegazione) Comune Cesena Sala Giunta
Lunedì 21 Gennaio 11:30 Incontro con Studenti ed alcune ragazze della Nazionale femminile Istituto comprensivo di Cesena
Lunedì 21 Gennaio 18:00 Allenamento ufficiale (aperto alla stampa i primi 15’) Stadio “Dino Manuzzi”
Lunedì 21 Gennaio 19:00 Incontro informativo con le Società/Scuole calcio dell’Emilia Romagna Sala Stampa Stadio “Dino Manuzzi”
Martedì 22 Gennaio 18.00 ITALIA – GALLES Stadio “Dino Manuzzi”
Martedì 22 Gennaio Intervallo gara Premiazione concorso Scuole “La mia città si tinge d’Azzurro con la Nazionale femminile” Stadio “Dino Manuzzi”
Martedì 22 Gennaio Al termine della gara Conferenza (CT) e mixed zone (calciatrici) Stadio “Dino Manuzzi”

 

Credit Photo: FIGC – Federazione Italiana Giuoco Calcio

Juventus Women – Florentia: l’analisi del match

Il modulo:

La Florentia affronta la capolista con un modulo diverso rispetto alle ultime uscite: Mister Carobbi sceglie un 4-4-2, interpretabile anche come 4-2-3-1 in fase di possesso palla, con Rinaldi unica punta supportata da Ferrandi, Nocchi e Hjohlman; un centrocampo di tanta qualità formato da Vicchiarello e Roche e una difesa aggressiva con Filangeri e Ceci esterne. L’infortunio di Dongus dopo appena 10 minuti viene sopperito con il passaggio di Filangeri centrale e l’inserimento di Rodella nel suo ruolo di terzino sinistro puro.
Rita Guarino sceglie la formazione titolare schierando il tridente formato da Bonansea, Girelli e Aluko insieme dal primo minuto, in difesa fuori Salvai e Giuliani per problemi fisici, sostituite da Hyyrinen e Bacic, a centrocampo le due azzurre di grande classe e sostanza Galli e Cernoia, insieme alla giovane e promettente Arianna Caruso.


La gestione della gara:

In generale la Florentia ha retto bene l’impatto contro la capolista Juventus, squadra creata anche quest’anno per vincere tutto, mostrando sprazzi di gioco organizzato.
L’autogoal iniziale, con conseguente uscita per infortunio di Dongus, ha minato qualche certezza nelle rossobianche che comunque hanno dimostrato a lungo un buon possesso palla, una difesa attenta e un centrocampo bravo a gestire il pallone (soprattutto nella ripresa) e rapido a chiudere gli spazi alle bianconere pronte a ripartire con tutti gli effettivi.
La Florentia, rispetto a un avversario di questa caratura, è parsa un po’ lenta nella costruzione e sviluppo dell’azione, il che non ha permesso di arrivare al tiro, risultando spesso inconcludenti e finendo per perdere il possesso a favore di ripartenze avversarie.
Dopo l’espulsione di Filangeri, al 78’, la partita è cambiata, con la Juventus che ha mostrato tutte le sue qualità e spingendo sull’acceleratore ha trovato altre due reti (la terza su rigore dopo l’espulsione a Ceci) e impegnato seriamente Chiara Marchitelli, miracolosa nel chiudere la porta alle offensive bianconere sui tiri da fuori di Bonansea, Galli e Cernoia.


Migliori in campo:

Florentia
Chiara Marchitelli, si supera in almeno 4 interventi su Bonansea, Galli e Cernoia, sui goal della Juventus Women non ha colpe. Dimostra di meritarsi il suo posto in Nazionale.
Maria Luisa Filangeri (fino al 70’), fa tutto bene fino al 70’ poi dopo due interventi in ritardo e fallosi su Girelli e Bonansea viene espulsa e rovina la sua ottima prestazione difensiva.
Nocchi-Rinaldi, partita difficile per le due attaccanti rossobianche davanti a una difesa invalicabile e una Sara Gama in stato di grazia. La n.21 e la n.9 giocano tatticamente bene e in fase difensiva, ma non riescono mai a pungere.

Juventus Women
Valentina Cernoia, una giocatrice spesso non esaltata dalla critica quanto dovrebbe, fa una grande partita a centrocampo e mette il suo zampino in tutti e tre i goal: assist per Boattin su primo goal, suo il corner per il secondo goal di Girelli, il rigore del terzo goal è calciato perfettamente.
Sara Gama, insuperabile in difesa, elegante e sicura in fase di impostazione di gioco: è il capitano della Juventus e della Nazionale e lo dimostra.
Cristiana Girelli, la bomber bianconera nel primo tempo si sacrifica molto per la squadra andando spesso a cercare il pallone nella sua metà campo, nella ripresa dimostra tutte le sue qualità sotto porta e sigla la 9° rete in campionato.

Credit Photo: Florentia Calcio Femminile

Benedetta Orsi convocata in Under 19

Anche l’attaccante neroverde Benedetta Orsi è stata convocata dal CT della Nazionale Under 19 Enrico Maria Sbardella, per la doppia gara amichevole contro le pari età dell’Irlanda che si svolgerà a Roma il 17 e il 19 Gennaio.

Il raduno si concluderà il 19 Gennaio al termine del match.

Credit Photo: Sassuolo Calcio Femminile

La New Team perde ma ci crede ancora

Un’altra sconfitta, quella incassata dalla New Team contro un avversario di alto livello. La squadra calabrese, domenica nella 10° giornata ha affrontato la fortissima Ludos Palermo e come da pronostico le sicule hanno portato a casa la vittoria. Al “Franco Lo Monaco”di Palermo va in scena un primo tempo spettacolare , parte subito forte la Ludos con Zito che gira di testa sul buon cross di Intravaia ma la palla finisce fuori. Pochi minuti dopo ritenta Bassano ma la palla si stampa sul palo. La New Team non molla e ci crede nonostante mister Bartucci abbia dovuto ridisegnare la squadra per le molte assenze, tra cui i portieri borrelli ,corrente e spagnuolo . Al diciassettesimo le Calabresi vanno vicinissime al gol, Rizzatello lancia Colavolpe che elude la difesa avversaria , scocca un gran tiro, ma il portiere di casa con una prodezza allunga in calcio d’angolo. Pochi minuti dopo è ancora Rizzatello protagonista, con un invenzione in mezzo a 3 smarca carnevale che e’ brava ad inserirsi , ma non riesce a concretizzare sparando a 2 metri dalla porta addosso al portiere .La partita rimane equilibrata,la ludos fa la partita e la new team riparte in contropiede,al 40’ ancora un lancio di Rizzatello, taglia tutta la difesa palermitana , carnevale in fuorigioco si disinteressa dell’ azione ,da dietro arriva Plataroti che si trova davanti al portiere ,ma l’assistente segnala una posizione irregolare inesistente. Al 43’ prima del duplice fischio ,le sicule trovano il gol con l’immancabile Dragotto. Si rientra dalla pausa e la squadra calabrese inizia a far fatica ma purtroppo mister Bartucci non dispone di sostituzioni ,seppur già abbastanza soddisfatto chiede alla ragazze di stringere i denti, nulla da fare, da qui una vera e propria pioggia di gol, per calo fisico dovuto al lungo viaggio , la Ludos mostra più resistenza ed è ancora Dragotto a fare il bis. Al 17’ La Cavera segna di punizione. Antonella Licciardi, mister delle sicule, effettua tutte le sostituzioni. Una mossa che mette a terra la New Team, che dal 30’ in poi non può far altro che guardare le palermitane calare un poker pesantissimo. La partita finisce 7-0 per la squadra di casa. Rimane l’amarezza per le occasioni sfumate ma la consapevolezza che giocando si può raggiungere la salvezza in quanto la strada è ancora lunga.

Mister Bartucci : Le ragazze mi hanno meravigliato e quasi commosso ,dopo un viaggio di 6 ore e nonostante tutte le assenze hanno giocato 60’ alla pari con il Palermo squadra candidata alla vittoria finale , il risultato non rende merito alla prestazione della mia squadra, questa partita ha dimostrato ancora una volta la crescita tecnico-tattica ma soprattutto mentale delle mie atlete .

Credit Photo: New Team San Marco Argentano

Photo Gallery: Spezia – Real Meda [13-01-2019]

Foto e immagini sportive della partita di serie C femminile, tra Spezia e Real Meda disputata in data 13 Gennaio 2018.

Credit Photo: Ramella Fazzari Fotografia

Settore giovanile: un weekend positivo!

L’Under 15 riprende a giocare e vince subito, anche nel 2019!

Primo appuntamento del 2019 per le Giovanissime dei Mister Martinucci-Leoni e prima vittoria dell’anno contro un buon San Miniato.
Sul campo del Maliseti di Prato, la Florentia continua a mostrare un gioco di squadra molto pulito e tanta qualità, sia come collettivo che come singole giocatrici.
Nei 3 tempi regolamentari, i due tecnici ruotano tutte le rossobianche a disposizione portando altri tre punti in classifica e iniziando a pensare alla fase élite del Torneo Under15.

Florentia: Centomani, Fiorentino, Fedele, Barsali, Veneziano, Brezuica, Tavanti, Verdi, De Sorbo, Dominici A., Paoli, Dominici M., Santini, Corsini, Palmieri, Martino, Puntoni

San Miniato: B

La Florentia pareggia 1 a 1 con l’Empoli Ladies dopo un’ottima partita, ma deve abbandonare di fatto il sogno playoff.
Primo tempo a tinte rossobianche, la Florenta gioca bene, ma è troppo sciupona e l’Empoli Ladies ne approffita sul finale. Pirriatore e compagne vanno vicinissime al goal in quattro occasioni, ma sono le ospiti a passare in vantaggio grazie al goal di De Matteis, favorita dall’intervento poco preciso di Demarchi.
Nella ripresa la Florentia continua a macinare gioco e finalmente trova il pareggio con uno splendido goal di Alma Hilaj da fuori area.
Un pareggio finale che sta stretto alla Florentia, ma che dimostra ancora una volta il valore di questa squadra, alla prima stagione con le Big anche per quanto riguarda la categoria Primavera.
Continuando su questa strada, a lavorare con sacrificio e organizzazione, il futuro potrà essere sempre più rossobianco!

Tabellino: 40’ De Matteis, 83’ Hilaj

Florentia: Demarchi, Piccini, Pastifieri, Hilaj, Costantino, Erriquez, Campagni (45’ Viggiano), Pirriatore, Stankovic, Griselli (75’ Zeolla) Toomey.
A disposizione: Del Lama, Barollo, Naldoni, Franchi, Sabatino.
All. Fabiana Benfari

Empoli Ladies: Bigalli, Cerone (77’ Scarpellini), Orsini, Viscuso, Maroso, Fabbroni, Malvone (70’ Torrigiani), Iannazzo, Dehima, Cancilla, De Matteis
A disposizione: Zanieri, De Martino, Iacoponi, Puddu, Scarpellini, Tamburini
All. Mario Nicoli

acciottini, Di Laura, Melani, Mugnaini, Nardone, Paradisi, Sassetti, Secciani, Tognetto, Valvo


La Primavera pareggia con l’Empoli Ladies

La Florentia pareggia 1 a 1 con l’Empoli Ladies dopo un’ottima partita, ma deve abbandonare di fatto il sogno playoff.
Primo tempo a tinte rossobianche, la Florenta gioca bene, ma è troppo sciupona e l’Empoli Ladies ne approffita sul finale. Pirriatore e compagne vanno vicinissime al goal in quattro occasioni, ma sono le ospiti a passare in vantaggio grazie al goal di De Matteis, favorita dall’intervento poco preciso di Demarchi.
Nella ripresa la Florentia continua a macinare gioco e finalmente trova il pareggio con uno splendido goal di Alma Hilaj da fuori area.
Un pareggio finale che sta stretto alla Florentia, ma che dimostra ancora una volta il valore di questa squadra, alla prima stagione con le Big anche per quanto riguarda la categoria Primavera.
Continuando su questa strada, a lavorare con sacrificio e organizzazione, il futuro potrà essere sempre più rossobianco!

Tabellino: 40’ De Matteis, 83’ Hilaj

Florentia: Demarchi, Piccini, Pastifieri, Hilaj, Costantino, Erriquez, Campagni (45’ Viggiano), Pirriatore, Stankovic, Griselli (75’ Zeolla) Toomey.
A disposizione: Del Lama, Barollo, Naldoni, Franchi, Sabatino.
All. Fabiana Benfari

Empoli Ladies: Bigalli, Cerone (77’ Scarpellini), Orsini, Viscuso, Maroso, Fabbroni, Malvone (70’ Torrigiani), Iannazzo, Dehima, Cancilla, De Matteis
A disposizione: Zanieri, De Martino, Iacoponi, Puddu, Scarpellini, Tamburini
All. Mario Nicoli

Credit Photo: Florentia Calcio Femminile

I risultati del weekend

Il passato weekend sono scese in campo solo la prima squadra e la Primavera ed entrambe hanno portato a casa un punto: a formazione di Mister Piovani  nella seconda gara di ritorno di Serie A Femminile ha pareggiato 0-0 contro l’Atalanta Mozzanica, mentre la formazione di Mister Nicoli ha pareggiato 2-2 contro l’Inter.

SERIE A: Sassuolo-Atalanta Mozzanica 0-0

PRIMAVERA: Sassuolo-Inter 2-2 (Zanni, Botti)

Credit Photo: Sassuolo Calcio Femminile

Photo Gallery: Hellas Verona Women Primavera – Tavagnacco Primavera [13-01-2019]

Foto e immagini sportive della partita del campionato primavera femminile, tra  Hellas Verona Women Primavera e Tavagnacco Primavera disputata in data 13 Gennaio 2019.

Credit Photo: Federico Fenzi.

Pareggio per le aquilotte

Finisce in parità, 1-1 , il derby per il terzo posto tra Spezia e Real Meda. Partita bella , vibrante, combattuta e cattivella sopratutto da parte delle lombarde, squadra molto ostica e rognosa. Risultato alla fine giusto, con l’unico grave neo l’arbitraggio del signor Bortolussi di Nichelino, non all’altezza della sfida del Cimma

Si inizia con il problema maglie del portiere dello Spezia, gialla che si confonde con il nero delle avversarie e il rosso dello Spezia… manca un quasi rosso dopo 4 minuti alla Dubini per entrataccia sulla caviglia di Basso,  neppure ammonita, lo sarà nel recupero, e sempre nell’extra time un retro passaggio volontario di un difensore del Meda fatto passare per tocco della Battolla. Si era a cinque metri dalla porta. Comunque il livello e questo e bisogna tapparsi il naso e andare avanti. Per il resto tanta grinta e i due gol: Fusi su rigore per un fallo di mano di Serban all’inizio ripresa e il pareggio meritato della Pascotto con una caparbia azione personale.

Asd Spezia Calcio- Real Meda 1-1

ASD Spezia ( 4-3-3 ) Montefiori, Rollero, Serban, Lehmann, Tognarelli- Bengasi, Repetto, ( 76′ Bernardi )Pascotto- Di Lupo, Basso, ( 70′ Battolla ) Zambon ( 80′ Rossi ) A Disp: Chilosi, Gasperini, Alberti All. Morbioni
Real Meda : Ripamonti, Roma, Beretta, Dubini, Cassataro, Ragone, Fusi, Molteni ( 52′ Moroni )Arosio,Barbini, ( 71 ‘ Campisi ) Crapanzano ( 59′ Sironi ) A Dsisp: Pizzi, Bettale, Romagnaolo, Ferrario, Coppola, Della Pina All. Cantalupo
Arbitro : Bortolussi di Nichelino ( 4 )
Amm: Dubini e Beretta
Reti: 50′ Fusi ( Rig ) 64’ Pascotto

Credit Photo: Ramella Fazzari Fotografia

Due magie di Vukcevic regalano tre punti importantissimi al Chieti Calcio Femminile

Il Chieti Calcio Femminile torna alla vittoria dopo tanto tempo grazie a due magie di Vukcevic e apre al meglio il 2019: le neroverdi battono l’Aprilia Racing Femminile 2-1 sul Campo “Sant’Anna” giocando una partita attenta con grande concentrazione e grinta.La squadra di mister Lello di Camillo rischia un po’nel rocambolesco finale quando si complica le cose con l’espulsione per doppia ammonizione di Giada Di Camillo e il gol delle ospiti, ma riesce comunque ad agguantare una vittoria fondamentale che regala morale a tutto l’ambiente in vista dei prossimi impegni che saranno importantissimi per risalire la classifica che ora vede Vukcevic e compagne ad 8 punti a soli 2 dalla tre che viaggiano a 10 (Aprilia Racing, Apulia Trani e Vapa Napoli).In campo dal primo minuto Libutti, finalmente recuperata: positiva e molto generosa la sua prova alla fine. Fa la differenza però una maestosa Vukcevic che prende per mano le compagne, segna due reti, ne sfiora altre due, costruisce tanto gioco, recupera palloni: tre gol in due partite giocate per lei.La cronaca si apre al 7′ con la prima sortita in avanti di Vukcevic che viene anticipata dal portiere Guidobaldi in disperata uscita.Ancora la scatenata giocatrice neroverde fa capire subito di essere in giornata di grazia mettendo un pallone d’oro al centro per Scioli che cerca di stoppare a centro area, ma non lo fa nella maniera giusta e la sfera finisce fra le braccia di Guidobaldi.Al 13′ il Chieti trova il meritato vantaggio: lancio filtrante di De Vincentiis per Vukcevic che sferra un preciso tiro che non lascia scampo a Guidobalbi fra l’esultanza dei sostenitori neroverdi.L’Aprilia prova a reagire e sfiora il pareggio quando al 16′ Maiorca scheggia la traversa su punizione.Al 19′ è però di  nuovo il Chieti a rendersi pericolosissimo quando Vukcevic pesca bene Giada Di Camillo il cui tiro di prima intenzione viene sventato da Guidobaldi, il pallone arriva fra i piedi di Scioli che, da posizione favorevolissima, mette incredibilmente a lato.Al 27′ la stessa Scioli colpisce la parte alta della traversa con un tiro-cross dalla fascia.Alla mezzora si invola sulla corsia di destra Giada Di Camillo, mette al centro per Vukcevic che tira benissimo, ma è grandissima la risposta in tuffo di Guidobaldi che evita il raddoppio.Al 31′ una girata al volo di Galluzzi viene bloccata con sicurezza da Falcocchia. Non succede più nulla fino al termine del primo temo che si conclude sull’1-0 per le padrone di casa.La ripresa si apre con il ritorno in campo di La Mattina che sostituisce al 2′ Colecchi. Al 13′ un rimpallo in area neroverde genera una situazione pericolosa prontamente sventata da Falcocchia in uscita. Tre minuti dopo la stessa Falcocchia blocca il calcio di punizione di Galluzzi. Al 17′ un’ottima intuizione di Giada Di Camillo favorisce Vukcevic che tira a botta sicura e solo un miracolo di Guidobaldi evita il peggio all’Aprilia. Il raddoppio è però solo rimandato di qualche minuto: al 23′ l’azione sembra ripetersi con il capitano che pesca Vukcevic bravissima a segnare con un diagonale chirurgico a fil di palo.Al 25′ gran tiro da fuori area di Bassotti sul quale Falcocchia riesce a mettere in angolo.Sul conseguente corner l’Aprilia accorcia le distanze con Croce brava ad anticipare di testa Falcocchia in uscita.Al 32′ il Chieti va vicino alla terza marcatura con Libutti che, appena entrata in area, cerca di beffare Guidobaldi con un tocco sotto, ma il portiere ospite non si fa sorprendere.Al 35′ viene espulsa Giada Di Camillo per doppia ammonizione, un vero peccato per il capitano fino ad allora la solita guerriera in campo.Due minuti più tardi è Scioli a sfiorare il gol con un gran diagonale sul quale è di nuovo brava Guidobaldi a distendersi.A due minuti dal termine un’imprendibile Vukcevic prova il numero della giornata: vede Guidobaldi fuori dai pali e tenta di beffarla dalla lunghissima distanza, ma il pallone finisce di un soffio a lato, sarebbe stato un gol da cineteca.Si chiude così il match: il Chieti porta a casa una vittoria importantissima e festeggia sotto la tribuna con i tifosi.

Le impressioni post partita di Alessandra Gangemi:

“È stato importantissimo tornare alla vittoria. Per noi fondamentale il ritorno di Vukcevic in squadra soprattutto in fase d’attacco: prima costruivamo le azioni arrivando davanti alla porta, ma senza concretizzare perché ci mancava un punto di riferimento. Sul 2-0 avremmo potuto e dovuto chiudere la partita segnando almeno un’altra rete, però non ci siamo riuscite.Anche nel primo tempo il punteggio sarebbe potuto essere più largo e così non è stato.Abbiamo poi preso anche un gol complicandoci la vita.La squadra è in crescita: le ragazzine ci stanno dando un ottimo apporto, faccio i complimenti ad Alisia De Vincentiis che è stata molto brava, ha fatto anche l’assist di uno dei gol salvandone anche un paio.Segue bene i consigli del mister e quelli nostri. Abbiamo recuperato finalmente Samantha La Mattina e Laura Libutti dunque la squadra torna ad essere quella di qualche mese fa.Domenica prossima ci aspetta la trasferta a Potenza: può sembrare una partita facile, ma dobbiamo assolutamente mantenere al concentrazione giusta come fatto con l’Aprilia.Ci sarà poi il derby con il Pescara. Dobbiamo disputare un ottimo girone di ritorno visto come è andato quello di andata nel quale però siamo riuscite a reggere nonostante le assenze e gli infortuni, ora però non abbiamo più scuse perché torniamo ad essere al completo, sta a noi dimostrare di esserci”.

Tabellino della partita:

Chieti Calcio Femminile – Aprilia Racing Femminile  2-1

Chieti Calcio Femminile: Falcocchia, Di Camillo Giada, Di Santo, Benedetti, Vukcevic, Colecchi (2′ st La Mattina), Libutti, Gangemi, Scioli,  De Vincentiis, Di Domizio.

A disp.: Di Sebastiano, Lacentra, Forcella.

All.:

Aprilia Racing Femminile: Guidobaldi, Colli, Cusella, Di Federico, Croce, Bassotti, Maiorca, Djokoho (15′ st Vittori), Galluzzi, Messore, La Schiazza.

A disp.: Campanelli, Bianciardi.

All.: Bianchi Fabio.

Arbitro: Manzo di Torre Annunziata

Assistenti: Nunziata di Sulmona e De Martino di Vasto

Reti: 13′ pt e 23′ st Vukcevic, 25′ st Croce.

Ammonite: Di Domizio (C), Maiorca e Vittori (A)

Espulsa: Giada Di Camillo per doppia ammonizione.

Credit Photo: Chieti Calcio Femminile

DA NON PERDERE...

tuttocampo.it