lazio-calcio5-denise-d'angelo
Si avvicina sempre di più la ripartenza del campionato di Serie A di calcio a 5 previsto nel secondo week-end di ottobre. Tra le squadre presenti ci sarà la Lazio, reduce dal quinto posto dello scorso anno e dalla finale di Coppa Italia. Con le biancocelesti confermata la classe ’90 Denise D’Angelo, calcettista originaria di Roma con le laziali dal 2015.
Nello scorso anno si è ripartiti dopo la pandemia. Come è stato tornare a giocare senza pubblico?
“Direi una sensazione strana e sul livello emotivo in particolare ci ha tolto qualcosa. Avere qualcuno fuori ti regala qualcosa di diverso: è stato comunque bello tornare a giocare dopo lo stop della pandemia. Per quest’anno spero che nelle gare interne si possa fare quel qualcosa in più”.
Campionato chiuso al quinto posto, poi l’uscita ai play-off e Coppa Italia persa in finale. Che stagione è stata quella passata?
“Stagione strana, un pizzico altalenante: un buon girone d’andata, qualche difficoltà in più nel ritorno e poi una ottima Coppa Italia, nonostante la sconfitta in finale. Ai play-off poi abbiamo avuto problematiche ma ci riteniamo soddisfatte della stagione”.
E per te?
“Ho cercato di farmi trovare sempre pronta quando sono stata chiamata in causa: credo che la mia stagione rispecchi in parte l’annata della squadra in generale”.
Che ricordi rimarranno della scorsa annata?
“In particolare ricordo la Coppa Italia: sono quelli dei giorni dove si vive solo di futsal e siamo state in ritiro tutte insieme e le vittorie hanno regalato ricordi davvero indimenticabili”.
Per questo campionato quali sono gli obiettivi per la squadra ed i tuoi?
“Dobbiamo migliorare la stagione precedente. Fare ancora un buon percorso in Coppa Italia, dove abbiamo raggiunto già tre finali, e magari vincerla. Approdare poi nelle semifinali dei play-off per lo scudetto e credo non sarà facile. Io cercherò sempre di aiutare la squadra quando sarò sul parquet”.
Ci sono stati innesti rispetto allo scorso anno? Come sono andati i primi giorni di lavoro?
“Il nostro è un bel gruppo: chi è arrivata si è inserita alla grande come al solito. Stiamo lavorando dal 23 agosto per arrivare al top all’inizio del campionato curando ogni dettaglio sull’aspetto tattico, nelle due fasi, e sulle palle da fermo”.
Come ti aspetti il prossimo campionato?
“Mi aspetto un campionato molto competitivo con tante neo-promosse tutte molto rafforzate: ci saranno due squadre in più dello scorso e credo sarà una battaglia tutta da seguire”.
Prossima stagione con una partita a settimana su Sky? Segnale importante per il movimento?
“Si è un traguardo importante: ora tocca a noi essere brave per dare uno spettacolo che possa far appassionare più gente possibile e regalarci sempre più visibilità”.