Al Meadow Park la semifinale di ritorno tra l’Arsenal ed il Chelsea è terminata 0-2 per le ragazze di Emma Hayes che volano ancora una volta alla finale.

Questo era il quarto incontro tra le due eterne rivali della FA super League, di questa stagione, l’unica vittoria per l’ Arsenal è stata all’ Emirates Stadium mentre il Chelsea ha vinto la finale Cup ritardata della scorsa stagione a Wembley a dicembre. Un Arsenal, quattordici volte vincitore della FA Cup, non vince la competizione dal 2016, mentre il Chelsea punta a vincere il terzo titolo in cinque anni. In campionato le ragazze di Emma sono avanti di un solo punto, l’ultima sfida è terminata in un pareggio a reti inviolate, e questa ulteriore sfida accende il tifo nello stadio.

Un primo tempo nel quale ci sono state poche occasioni, a parte un tiro di Vivianne Miedema che ha sfiorato la traversa, le due squadre giocano un calcio di studio dove si evidenzia una buona pressione da parte delle padrone di casa con un Chelsea che corre ma non crea gioco. Il primo tempo non porta altre emozioni e le due rivali terminano ancora con il risultato di zero a zero.

La ripresa vede il Chelsea entrare con una grinta in più ed il destro secco nel sette, di Guro Reiten ha sbloccato la situazione con un tiro sbalorditivo dal limite dell’area che ha lasciato il portiere dell’ Arsenal spiazzata a terra.

Le padrone di casa accusano il colpo e dopo appena 11 minuti è Ji So-yun lasciata sola in centro area mette un tiro secco, che prima si stampa all’incrocio, e poi s’infila a rete per il 2 a 0 che lascia senza parole il pubblico sugli spalti per la gioia del Chelsea.

Mead e Stina Blackstenius non sono stati in grado di individuare Miedema con alcuni tagli e i padroni di casa hanno chiuso il tempo senza un tiro in porta, dopo aver sollecitato una certa pressione dal Chelsea verso la fine.

Emma Hayes cercherà adesso di guidare le sue fantastiche ragazze al successo della finale della FA Cup contro il Manchester City  del 15 maggio a Wembley.

L’Arsenal, che ha perso due trofei nazionali in questa stagione, spera di riconquistare il primo posto nella WSL, avendo bisogno di colmare quel divario di un punto con solo tre partite rimaste.

Emma Hayes al termine della gara ha parlando a BBC Two : “I primi 20 minuti siamo stati orribili. Ma una volta eseguito il piano di gioco, li abbiamo soffocati e loro hanno lottato. Il gol è arrivato al momento giusto e li abbiamo dominati. Abbiamo preso la porta inviolata e li abbiamo limitati a una possibilità nel primo tempo. In difesa eravamo solidi. Questa è la nostra base. Questa vittoria non significa nulla per il campionato. Siamo in finale, a Wembley. Ecco dove vogliamo essere”.

Anche l’ex centrocampista dell’Inghilterra Fara Williams ha rilasciato le sue impressioni sulla gara : “Emma Hayes sarà entrata nell’intervallo delusa dalla prestazione del Chelsea. Avrà apportato alcune modifiche e le abbiamo viste dopo la pausa. Il Chelsea è uscito e ha dominato, ha segnato i suoi gol e non abbiamo visto una risposta dall’Arsenal”.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.