La federazione calcistica irlandese (FAI) ha annunciato un accordo storico: giocatori e giocatrici della nazionale avranno diritto allo stesso compenso. Si tratta di un traguardo subito applicabile, a partire dalle imminenti partite di qualificazione per i mondiali, sia maschili che femminili.

Questo è un grande giorno per il calcio irlandese. Abbiamo fatto un enorme passo avanti con questo accordo e abbiamo mostrato al mondo cosa si può ottenere attraverso l’unità”. Queste le parole di Katie McCabe, capitana della nazionale maggiore irlandese. L’unità a cui fa riferimento non è citata casualmente ma è specchio di quello che è effettivamente accaduto: la richiesta di una parità salariale è arrivata congiuntamente dai capitani della nazionale maggiore maschile e femminile, Katie McCabe e Seamus Coleman.

A nome della nazionale maschile accolgo con favore questa notizia. Siamo lieti come giocatori di aver fatto tutto il possibile per garantire alle nostre colleghe di essere trattate in maniera equa rispetto a noi. Spero che questo sia di ispirazione per molte altre nazioni” – questo è un estratto delle dichiarazioni di Seamus Coleman, capitano della selezione maschile.

Credit Photo: FAI – Sito ufficiale della federazione irlandese

Nasce a Fiorenzuola d’Arda il 1 marzo del 1995. Appassionata del mondo Juve dalla nascita, solo recentemente si è avvicinata all’universo del calcio femminile ma ne è rimasta folgorata. Crede fermamente che sia una realtà ancora poco conosciuta in Italia, ma in rapidissima espansione, ed è entusiasta di far parte del progetto che sta permettendo questa crescita. È laureata in Storia ed è ora impegnata in una magistrale in Scienze Storiche.