Protesta del Levante contro la RFEF
Protesta del Levante contro la RFEF

La RFEF, la Federazione spagnola di calcio, in settimana aveva sanzionato Real Sociedad, Levante e Villarreal con 3 punti di squalifica per non mostrare il simbolo della Federazione nelle maglie. L’articolo violato è l’88 dopo il referto arbitrale delle partite dell’ultima giornata Athletic-Levante, Real Sociedad-Betis e Villarreal-Madrid CFF. Le tre squadre hanno protestato perché il logo RFEF dovrebbe essere esposto nelle competizioni non professionistiche, mentre la Primera Iberdrola è stata dichiarata campionato professionistico lo scorso 15 giugno.
Le tre squadre hanno deciso di esporre il Logo della RFEF contro la loro volontà e che la sanzione è assolutamente sproporzionata rispetto al danno arrecato. Anche Rayo Vallecano, Betis e Valencia hanno avuto una multa per la stessa ragione anche se in forma meno continuativa. Prima della giornata quindi Real Sociedad e Levante avevano avuto questo grosso danno e hanno affrontato con rabbia le sfide contro Atlético Madrid e Barcellona anche se il risultato è stato diverso. Il Villarreal ha perso invece 3 dei suoi 4 punti in classifica, rimanendo ultimo da solo in fondo.
Le calciatrici della Real Sociedad e del Levante per protesta negli incontri di ieri contro le colchoneras e le azulgranas hanno deciso di fermarsi trenta secondi e di coprire il logo della competizione, ricevendo l’appoggio delle rivali che si sono anche loro fermate.
Anche la AFE, l’Associazione delle Calciatrici Femminili e l’ACFF, l’Associazione dei Club di calcio femminile, hanno mostrato l’appoggio alle calciatrici e ai club. I due enti hanno segnalato che si tratta di un abuso da parte della Federazione e di un attacco diretto contro il calcio femminile, le calciatrici, gli allenatori e i club.
AFE e ACFF minacciano anche di intraprendere azioni più energiche come un possibile sciopero, che già avvenne nel calcio spagnolo. “Non ci tremerà il polso quando dovremo prendere misure chiare e determinanti”, scrivono i due enti.
Insomma è guerra aperta tra RFEF, AFE, ACFF, calciatrici e club, con la Federazione sola contro tutti nella battaglia sulla necessità di esporre il logo, molto conosciuto in Spagna, sicuramente meno all’estero.

Photocredit: UD Levante Femminile

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here