Credit Photo: Paolo Pizzini

Joe Montemurro in conferenza stampa dopo la buona gara che lo ha visto vittorioso per 2 a 0 contro lo Zurigo Women, per la prima gara del girone di Women’s Champions League, ha dichiarato: “Volevamo fare una prestazione importante. Ho visto una squadra matura che cha cercato di trovare spazi, poi alla fine abbiamo trovato anche le soluzioni

Una vittoria maturata tutta nella ripresa con l’ingresso di forze fresche che hanno destabilizzato le padrone di casa: Sono molto orgoglioso delle mie ragazze, abbiamo una squadra molto unita. Dopo la partita ho dato una pacca sulla spalla a tutte, è stata una vittoria di gruppo, si vede che siamo cresciute. E’ normale che una squadra che gioca a casa vuole farsi vedere. Abbiamo gestito bene, in Champions ci sono momenti in cui si soffre. Sono orgoglioso di questo gruppo, ha fatto vedere una grande maturità. Anche quando sbagliavano hanno recuperato, palla subito, per cerare di giocare”.

Unica nota a preoccupare il tecnico bianconero sono le condizioni della numero uno bianconera: Pauline Peyraud Magnin, dopo la botta presa nel finale del primo tempo: “E’ troppo presto per capire bene cosa ha Pauline, ci sono dei segnali e sono abbastanza positivi: adesso vediamo”.

La svolta nella gara, nella ripresa, è stata data con l’ingresso di Bonfantini: “Non abbiamo giocato con esterni puri, all’inizio abbiamo cercato altre soluzioni. Siamo riusciti 2-3 volte rompere la linea avversaria ed era il momento di fare i cambi: con gli esterni quando abbiamo girato palla, abbiamo trovato spazi tra le linee”.

Questa vittoria in trasferta era fondamentale per partire bene e dare segno che la Juventus ha tutte le capacità per proporre un gioco dinamico e molto aggressivi anche contro le grandi squadre:Abbiamo 18 punti a disposizione. Non vedo una squadra nel gruppo che prende tutti i 18 punti. Noi dobbiamo cercare di stare nella posizione di controllo e di stare avanti agli altri. Questi 3 punti sono fondamentali perché qualcuno già deve farne 3 per raggiungerci, quindi mettiamo pressione sugli altri in questo modo. Sappiamo le partite che arrivano, stasera ho visto una squadra pronta per le grande occasioni e affrontare tutte le situazioni che avremmo prossimamente”.

Adesso Montemurro ha già testa per la prossima trasferta a Milano, contro il Milan di Ganz, poi ci sarà la grande sfida in casa contro l’ Olympique Lione:Prima c’è il Milan che è molto importante. L’atmosfera all’Allianz Stadium e spero che i nostri tifosi vengano allo stadio a darci una mano contro i campioni d’Europa. Non puoi trovare meglio nel calcio femminile nel mondo. La Juve è in crescita, fa spettacolo e affronta le campionesse d’Europa. Le ragazze ci tengono molto a che i tifosi vengano, sarei contento che lo stadio sia pieno per ospitare l’Europa”.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.