ITALIA – FRANCIA   1 –  5

Marcatrici: 9′ Geyoro(F), 13′ Katoto(F), 38′ Cascarino(F), 40′ Geyoro(F), 56′ Geyoro(F), 76′ Piemonte(I).

Italia (4-3-3):

Giuliani 5 La tensione, forse, ha giocato brutti scherzi lasciandola tra i pali a cercare di salvare il salvabile, brava anche su alcuni tiri da fuori, ma cinque recuperate nel sacco restano pesanti.

Bartoli 5.5 Qualche motivazione in più sarebbe servita, sopra tutto in partenza nel bloccare le furie francesi, peccato aver ceduto.

Gama 4.5 Nervosismo, tensione e poca reattività. Si riprende con corsa e dinamismo solo dopo cinquanta minuti, però rischia molto sul “rosso”, divenuto poi “giallo”. Alla prossima gara la CT la farà accomodare, per precauzione, in panchina.

Linari 5.5 Qualche spunto positivo, forse nella ripresa meglio, ma troppi sbagli che hanno regalato il tiro alle transalpine.

Boattin 5.5 Sola in fascia non le resta che fare il balletto tra le francesi, che la passano in velocità senza troppi problemi, brava a reagire nel secondo tempo.

Caruso 5.5  Si spende molto ma non trova le giuste dinamiche di gioco concedendo troppo alle aperture delle avversarie e lascia, in più occasioni palla per le ripartenze fulminee.

(74′ Piemonte 6.5) La migliore in campo: non tanto per la rete della bandiera, e per un gol sfiorato poco dopo, ma per la grinta e la giusta determinazione con la quale è entrata in campo. Forse con 10 Martine si sarebbe raddrizzata la gara.

Giugliano 5 Non è entrata, come le sue compagne, in partita.

(46′ Simonetti 5.5) porta qualche stimolo in più, corsa, ma poteva fare meglio.

Galli 5 Un primo tempo pieno di alti e bassi alla ricerca della compagna da servire, sempre troppo lenta in fase di lancio, che non hanno portato dinamicità e gioco.

(46′ Rosucci 5) A parte la voglia di reazione nella ripresa riesce ad imprimere poche palle ed ha essere poco utile per la squadra: peccato userà la cattiveria per le due prossime gare.

Bergamaschi 5.5 Tanta corsa, fatica, anche grinta nella ripresa ma un primo tempo da dimenticare.

Girelli 5 La bomber che tanto ha fatto per il gruppo e la Nazionale si è fermata tra la fisicità delle avversarie non riuscendo a mettere il giusto ritmo ed ha essere bloccata al momento del tiro in porta.

(58′ Giacinti 5) Entra con il giusto piglio ma si divora due reti: una di stinco sotto porta, ed altra a due passi dalla porta avversaria, peccato per una punta è fondamentale metterla dentro.

Bonansea 5.5 Peccato il suo tiro in avvio gara, se non parato, poteva dire qualcosa di diverso. Qualche spunto di corsa in più ma resta troppo a chiede palla in zone troppo marcate e di chiara lettura.

(81′ Di Guglielmo 6) Portatrice di palla che entra alla fine ma corre tanto come le sue compagne che hanno giocato due tempi.

Ct Bertolini 6 Non è colpa del tecnico se la luce nel primo tempo si è spenta, per tutte, allo stesso modo. Brava a caricare la squadra per evitare la figuraccia nella ripresa, adesso tanto lavoro, nulla è perso ma occorre ridefinire il gruppo.

A disp. Schroffenegger, Durante, Sabatino, Bonfantini, Filangeri, Di Guglielmo, Lenzin 

IL TABELLINO di ITALIA – FRANCIA

Francia (4-3-3): Peyraud-Magnin; Périsset, Karchaoui, Renard, Tounkara; Geyoro, Bilbault, Toletti; Diani, Katoto, Cascarino. Ct Diacre. A disp. Chavas, Lerond, Palis, Torrent, Mateo, Malard, Bacha, Baltimore, Sarr, Mbock Bathy, Cissokho

Italia (4-3-3): Giuliani; Bartoli, Gama, Linari, Boattin; Caruso (74′ Piemonte), Giugliano (46′ Simonetti), Galli (46′ Rosucci); Bergamaschi, Girelli (58′ Giacinti), Bonansea (81′ Di Guglielmo). Ct Bertolini. A disp. Schroffenegger, Durante, Sabatino, Bonfantini, Filangeri, Di Guglielmo, Lenzini

Arbitro: Welch

Credit photo: Andrea Amato

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.