Photo Credit: Andrea Amato

Martedì, l’Inghilterra affronta la Svezia a Sheffield nella prima semifinale di UEFA Women’s EURO 2022, mentre il giorno dopo sarà la volta di Germania-Francia.

UEFA.com seleziona una giocatrice per squadra che potrebbe essere protagonista in semifinale.

Giocatrici da seguire

Georgia Stanway (Inghilterra)
Stanway è stata nominata per il premio Young Sports Personality of the Year della BBC nel 2016 dopo le ottime prestazioni con l’Inghilterra a UEFA Women’s EURO Under 17 e in Coppa del Mondo FIFA Under 17, ripetendosi nella Coppa del Mondo Under 20 del 2018. Anche se normalmente gioca trequartista o attaccante, nell’Inghilterra è una delle due centrocampiste difensive insieme a Keira Walsh.

Ingaggiata dal Bayern München poco prima di questo torneo, Stanway è stata Player of the Match contro l’Austria nella gara di apertura all’Old Trafford, mentre ai quarti contro la Spagna ha segnato il gol decisivo ai supplementari e dimostrato che il suo istinto offensivo non è mai domo.

Stina Blackstenius (Svezia)
Blackstenius è arrivata al torneo dopo un’ottima prima metà di stagione all’Arsenal ma era anche alle prese con un infortunio. Con il bel gol nell’ultima partita del girone contro il Portogallo, ha dimostrato che stava tornando a pieno regime, mentre ai quarti di finale contro il Belgio è stata fermata solo dalla bandierina del fuorigioco e dalle prodezze di Nicky Evrard tra i pali.

Blackstenius ha sempre apprezzato le occasioni che contano. Alle Olimpiadi del 2016 ha segnato nella vittoria a sorpresa contro gli Stati Uniti ai quarti e in finale contro la Germania. Cinque anni dopo, è andata a segno nella finale contro il Canada, mentre agli ottavi e ai quarti di Coppa del Mondo 2019 ha segnato contro Canada e Germania.

Alex Popp (Germania)
Il solo fatto di giocare a Women’s EURO è importante per Popp, che ha saltato le fasi finali del 2013 e 2017 per infortunio. La sua emozione è stata evidente dopo l’ingresso dalla panchina contro la Danimarca e il gol che suggellato il definitivo 4-0.

Da allora, l’attaccante si è imposta nell’undici titolare e ha segnato in tutte e quattro le partite della Germania, diventando la prima giocatrice a segno in quattro gare consecutive di un singolo Women’s EURO. Sempre dinamica e stimolante per le compagne, Popp guida la squadra verso uno dei pochissimi titoli che non ha ancora vinto a livello personale.

Kadidiatou Diani (Francia)
Data l’assenza di Marie-Antoinette Katoto per infortunio, Diani è diventata la punta di diamante dell’attacco francese. Ai quarti contro i Paesi Bassi è stata spostata dalla fascia destra al centro per mettere in difficoltà le campionesse in carica.

Veloce e forte tecnicamente, Diani è sempre disposta a puntare i difensori e a trasformare una situazione poco promettente in una chiara occasione da gol, per sé o per un compagna. Vedere la 27enne in piena velocità, con la lunga chioma a fare da strascico, è tanto spettacolare per il pubblico quanto preoccupante per le avversarie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here